John Galliano si confessa a Vanity Fair: “Sono rinato e ho capito i miei errori”

John Galliano è tornato a parlare e lo fa con un’intervista confessione a Vanity Fair Usa, durante cui ha raccontato per la prima volta che cosa è realmente successo un paio di anni fa, quando ha pronunciato insulti antisemita in un bar parigino.




Ha perso tutto, il lavoro e la credibilità. Ora però, a distanza di due anni, John Galliano sembra essere rinato, ha ritrovato la serenità e la voglia di rimettersi in gioco. Ha elaborato quel brutto episodio che lo ha visto protagonista, ma anche il suo percorso tra alcol e droga.

È stato il mio assistente a parlarmi del video. Quando l'ho visto la prima volta ho vomitato. Ho avuto come la sensazione di uno che sta per attraversare strada e viene travolto da un pullman in velocità. Sono rimasto paralizzato dalla paura. È la cosa peggiore che abbia mai detto in vita mia, ma non la pensavo veramente.

Sono stati anni difficili, di perdita totale di controllo.

All’inizio usavo l’alcol per sfogarmi. Mi ci volevano un paio di giorni per rimettermi in piedi. Poi ne sono diventato schiavo. Infine sono arrivate le pillole perché non riuscivo a dormire e perché non riuscivo a smettere di tremare.

E ora, come sarà il suo futuro? Sicuramente nella moda, perché Galliano si è rimesso a lavorare, anche grazie ad amici come Oscar de la Renta e Anna Wintour. Inoltre, c’è la consapevolezza che il passato è passato. Ora si può ricominciare:

So che sembrerà strano, ma sono grato che tutto questo casino sia successo. Ho imparato tanto su di me e ho riscoperto quel ragazzo affamato di creatività che ero, e che avevo perso. Sono vivo.

Via | Vogue

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail