Milano Fashion Week, la collezione Ermenegildo Zegna uomo primavera-estate 2014

Il rientro in Italia di Stefano Pilati ci ha regalato una collezione primavera estate elegante, sofisticata dove il dettaglio vive una nuova e felicissima stagione.

Ermenegildo Zegna uomo primavera-estate 2014

Un debutto con il botto (non di champagne questa volta, bensì di spumante) quello di Stefano Pilati per Ermenegildo Zegna. Oggi dopo tante voci e supposizioni che si sono rincorse per ogni dove, ci troviamo ancora una volta di fronte all’estro sicuro e abilmente trattenuto dello stilista lombardo che tanto ha dato, non dimentichiamolo. come direttore creativo di Yves Saint Laurent.

In ogni modo, il suo attesissimo rientro qui in Italia non poteva scegliere soluzioni più riuscite e felici. La collezione primavera-estate 2014 Ermenegildo Zegna ci è piaciuta per quella sua eleganza elastica e senza tempo (che va misteriosamente al passo coll’oggi in cui viviamo), quei giochi preziosi di ton sur ton riscontrati in certi sofisticatissimi ensemble ed ancora quei tocchi che a volo radente hanno arricchito, grazie a tutta una serie di piccole, squisite fantasie vintage, trench e piccole sciarpe di seta.

Un uomo elegante e sofisticato dunque, che ama il grigio, il cammello, il blu, mette l’accento sui polsi (un dettaglio che non può in nessun modo sfuggire) e transita per il mondo e le stagioni della vita con un aplomb che ancora una volta non sembra avere rivali.

Ermenegildo Zegna uomo primavera-estate 2014

Ermenegildo Zegna uomo primavera-estate 2014
Ermenegildo Zegna uomo primavera-estate 2014
Ermenegildo Zegna uomo primavera-estate 2014
Ermenegildo Zegna uomo primavera-estate 2014
Ermenegildo Zegna uomo primavera-estate 2014
Ermenegildo Zegna uomo primavera-estate 2014
Ermenegildo Zegna uomo primavera-estate 2014
Ermenegildo Zegna uomo primavera-estate 2014
Ermenegildo Zegna uomo primavera-estate 2014
Ermenegildo Zegna uomo primavera-estate 2014

Via | Ermenegildozegna

  • shares
  • Mail