Designer Emergenti: Intervista a Domenico Vitullo

Domenico Vitullo

Nome: Domenico Vitullo

Età: 22

In cosa sei attualmente impegnato? Dopo una piccola parentesi milanese, ora sto continuando una bellissima collaborazione con un noto Denim Brand internazionale nella linea uomo.

Dove vivi? Firenze

Qual è stato il tuo percorso di studi?
Il mio percorso formativo inizia a Roma, presso l'Istituto Europeo di Design, durante il secondo anno di studi mi è stata concessa la possibilità di frequentare lo stesso istituto ma nella sede di Barcelona e sono partito. Nella capitale catalana oltre a proseguire gli studi ho preso parte ad una collaborazione con un noto marchio spagnolo nella linea uomo. E' stato subito amore. Focalizzandomi sulla moda maschile sono tornato a Roma per terminare il 3 anno di studi, mi sono diplomato nel giugno del 2008 ed ho preso il volo!

Quali sono le caratteristiche personali del tuo carattere, gli obiettivi che ti proponi di raggiungere in ambito lavorativo?
Nascendo un piccolo paesino della provincia di Chieti, fin da piccolo, ho imparato la spontaneità, l'umilità, la semplicità dei gesti e la solarità che solo un piccolissimo centro rurale sa donarti. Mi ritengo una persona estremamente diplomatica, soddisfatta della propria vita ma pur sempre ambizioso. Sono pieno di contraddizioni, mille pensieri frullano per la mia testa ogni secondo, ed ogni pensiero è l'esatto contrario di quello che avevo pensato il momento prima. Ma sono felice cosi, adoro sorridere. Per quanto riguarda il mio lavoro, mi sto focalizzando nel mio impegno attuale e spero di poter crescere ancora un po con loro perche imparare a capire che la moda non è solo creatività ma anche "fatturato" non è cosa semplice. Ho la testa molto dura. In un futuro immediato vorrei approfondire il mio inglese, in un futuro poco piu lontano vorrei cambiare di nuovo città (magari Berlino o Londra) e lavorare per un altro brand internazionale. Ma poi, si sa, la vita dona mille possibilità che nessuno mai si aspetta, avrò coraggio e le prenderò al volo.

Indicami i tuoi tre siti di moda preferiti:
wgsn.com - men.style.com (ovviamente!) e poi tutti quei style-blog correlati tra loro... mi butto a capofitto e seduto davanti al computer spio i look piu carini in tutte le parti del mondo. Potrei citare Hel.look.com, e tantissimi altri.

Quali sono i tuoi tre stilisti di riferimento?
Adoro Cheap Monday per il fit dei loro capi, l'attenzione al denim stretch e l'ironia un po decadente. Mi piace l'astuzia di Zara e la maglieria dell'ultima collezione di Bottega Veneta appena fresca di passerella.

Descrivi le tue collezioni.
Le mie collezione, un po per colpa del mio carattere, un po per colpa della mia giovinezza, non hanno una connotazione ben definita. Tutto nasce sempre da una base emozionale che è dentro di me e spiegarlo è davvero molto difficile. In ogni progetto però preferisco collaborare con altri designer o fotografi che hanno realizzato per me shooting o conceptual video. Mi piace il lavoro di squadra.

Parlami del Progetto AltaModa.
Nel corso del mio 3^ anno di studi ho participato a 2 concorsi molto formativi per il mio lavoro: il FederModa di Riccione nel quale ho vinto nella sezione Ricamo e al concorso "il filo che unisce" organizzato dall'AltaRoma nel luglio del 2008 arrivando finalista, in questo evento ho presentato una collezione sostenibile con tessuti organici e naturali e trattamenti di colore derivate da erbe e piante naturali.

Domenico Vitullo

Domenico Vitullo Domenico Vitullo Domenico Vitullo Domenico Vitullo Domenico Vitullo Domenico Vitullo Domenico Vitullo Domenico Vitullo Domenico Vitullo Domenico Vitullo Domenico Vitullo Domenico Vitullo Domenico VitulloDomenico Vitullo

Photo Credits: Scorcucchi Martina

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: