Intervista a Raffaella Amoroso

Qual è stato il tuo percorso di studi? Mi sono diplomata al Liceo Scientifico/Linguistico di Como e mi sono poi iscritta al corso di laurea triennale in Scienze della Comunicazione alla Cattolica di Milano. Durante l'ultimo anno di corso ho svolto uno stage a MTV Italia. Dopo la laurea triennale mi sono iscritta al corso di laurea specialistica in Teorie e Tecniche della Comunicazione Mediale, sempre alla Cattolica.

Come ti sei specializzata nel settore delle pubbliche relazioni? Inizio a fare la PR un po’ per caso e un po’ per gioco, grazie a un carissimo amico. Da cosa nasce cosa e grazie a curiosità e perseveranza che spesso, ingiustamente, sono viste come difetti, faccio della comunicazione il mio lavoro. Ho affiancato allo studio prima un lavoro part time in un'agenzia di servizi per la TV e subito dopo ho iniziato a collaborare come PR freelance con Fluidmesh Networks che aveva da poco aperto in Italia la sua sede. In questo modo ho iniziato a imparare i trucchi del mestiere direttamente sul campo, affiancandoli agli insegnamenti appresi all'Università. Questa prima esperienza ha portato velocemente buoni frutti e questo mi ha permesso di potermi proporre come PR anche ad altre realtà aziendali. Ho cercato inizialmente di specializzarmi nelle PR di aziende IT/ICT e dopo aver frequentato un corso di specializzazione di Ufficio Stampa per l'editoria ho iniziato a collaborare con le case editrici Magenes, POP Edizioni e Astraea Editrice.

Quali sono i tuoi obiettivi futuri? Dare una sede "fisica" (a Milano) alla mia attività. Continuare a collaborare con le aziende con cui mantengo un rapporto professionale da qualche anno e cercare di trovare nuove collaborazioni. Uno degli obiettivi a breve termine che mi sono prefissa è quello di riuscire a promuovere l'iniziativa Contaminate Milano, nata dall'esperienza oltreoceano di Contaminate NYC. L'obiettivo è quello di sviluppare progetti culturali, eventi, iniziative e creare una community interattiva di artisti, intellettuali, o più semplicemente "art lovers" che vogliano coltivare la loro passione. La flessibilità del mio lavoro mi permette di continuare a incuriosirmi e trovare nuovi spunti e idee per proporre alle aziende con cui collaboro nuove ed efficaci modalità di promozione.

  • shares
  • Mail