Elena Barolo a FashionBlog: "Imparate dai vostri fashion crime (come ho fatto io!)"

Elena Barolo, ormai fashionblogger di successo grazie al suo Affashionate, ci racconta come sopravvivere ai propri fashion crime e segnala le tendenze di cui ci innamoreremo quest'estate...


Elena Barolo è stata la Velina bionda di Striscia la Notizia dal 2002 al 2004 insieme a Giorgia Palmas. Da lì per lei si sono aperte le porte della recitazione e l'abbiamo vista in fiction di successo come Don Matteo fino al ruolo nella soap di Canale 5 Centovetrine. Da gennaio 2012 la nostra ha aperto un blog di moda, Affashionate, che oggi vanta più di 34mila like su Facebook e oltre 70mila follower su Twitter. Un blog cliccatissimo costruito con fatica giorno dopo giorno. L'abbiamo contattata per farci raccontare il successo della sua iniziativa e ne è nata una chiacchierata davvero interessante. Soprattutto perché abbiamo scoperto che perfino le fashionblogger non sono immuni dal commettere fashion crime, però...

Schermata 2014-06-16 alle 20.19.06

La prima domanda è di rigore: come quando e perché è nato Affashionate?

È andato online nel gennaio del 2012 anche se naturalmente l'idea è nata qualche mese prima. Mi è sempre piaciuto il mondo del fashion e quindi ho deciso di mettere online la mia passione. In quel periodo, poi, stavano andando molto i blog di moda...Man mano Affashionate sta crescendo sempre di più e sono molto soddisfatta di tutto ciò che ho fatto fino ad ora!

Nel primo post di Affashionate mi hai "rubato il lavoro": ti sei autointervistata per presentarti ai lettori e hai detto anche di avere fin troppi brand di riferimento per poterli citare tutti. Io adesso te ne chiedo tre...

Mi metti in difficoltà! Comunque direi Tom Ford, Ralph Lauren ed è davvero difficile scegliere ma a questo punto non posso non citare Versace, ma ai tempi di quando era ancora vivo Gianni...

Qualche consiglio fashion per l'estate 2014? Cosa sarà davvero di moda?

Quest'estate mi piace tantissimo l'arancione, sarà il colore dell'estate! Quindi assolutamente promosso come smalto, anche corallo. È perfetto su bikini o borse, basta che ci sia un dettaglio arancione e subito l'outfit diventa più fashion! Poi quest'estate torneranno le ispirazioni orientali che c'erano già l'anno scorso, quindi kimono e frange. Magari un kimono con le frange sarebbe l'ideale come must have! È sempre di moda, poi, riuscire a mixare capi low cost con brand più affermati. In questo modo, senza spendere tanto si può avere un look perfetto, andate nei negozietti vintage!

E invece cosa sconsigli per l'estate 2014? O meglio, cosa ti augureresti di non vedere in giro nei prossimi mesi?

Basta con i colori fluo, hanno stufato! Boccio anche le scarpe da ginnastica con la zeppa. Saranno anche utili perché slanciano e in inverno quasi le posso perdonare. Ma in estate proprio no, non se ne parla!

Sono d'accordo! Quindi ci hai appena detto cosa di certo non ci sarà nella tua valigia prima di partire per le vacanze. Cosa non può mancare, invece?

A me bastano un iPhone pieno di canzoni, un paio di infradito e una camicia bianca da usare come prendisole sopra al costume con un paio di shorts. E poi può essere risfoggiata anche la sera sopra una gonna ricamata, molto lunga. Fa la sua scena.

Qual è la più grande soddisfazione che ti sei portata a casa finora grazie ad Affashionate?

Beh, è stata sicuramente una grande emozione quando lo stesso Ralph Lauren (ok, non lui in persona ma comunque l'azienda) ha scelto di vestirmi per tutti gli eventi importanti a cui partecipo. È stata davvero una bella soddisfazione per me!

Caspita, dici poco! Eppure si sente spesso dire "cosa ci vorrà mai per fare la fashionblogger?". Ecco, ti rigiro questa domanda "polemica". Tu come risponderesti?

Cosa ci vuole per fare questo lavoro? Beh, innanzitutto tanta pazienza e costanza perché bisogna stare attaccate al computer praticamente tutto il giorno in particolare all'inizio cioè nella fase del lancio del blog che è la più difficile e delicata. Poi ogni giorno devi farti venire idee nuove, tutto dipende da te. Oggi ovviamente c'è qualcuno che mi aiuta, altrimenti non riuscirei a fare tutto quello che faccio! Devi imparare a pianificare il lavoro: cosa pubblichi domani lo devi già sapere almeno da una settimana, quindi i tuoi pensieri oggi devono essere rivolti a quello che pubblicherai fra sette o dieci giorni. Io almeno faccio così, e secondo me non c'è davvero altro modo per fare un buon lavoro. Inoltre devo avere sempre un occhio sulle novità che arriveranno a settembre, non me le posso perdere e infatti ci sto già lavorando! Insomma, tenere un blog è sempre un lavoro in divenire...Non mi fermo mai!

Fare la fashionblogger: un pro e un contro...

Il pro principale è che ci sono molte aziende che, se sei brava, ti contattano per darti i loro abiti. Questo è stato uno dei motivi che ha spinto anche me ad aprire un blog, oltre all'idea di lavorare e guadagnare. Viceversa, un contro è che a volte tutto questo non succede davvero. Può capitarti se hai costanza, se ci metti passione. Se lo fai soltanto perché vuoi diventare la Ferragni della situazione, allora non è la tua strada. Ci vuole davvero tanta passione, quello dev'essere il punto di partenza!

Un'ultimissima domanda: oggi sei una fashionblogger di successo. Ma ti è mai capitato di commettere qualche imperdonabile fashion crime? Magari ai tempi in cui facevi la Velina...Puoi confessarcelo, qualsiasi "reato" sia è passato qualche anno, quindi è caduto in prescrizione!

Ne ho commessi eccome! Una volta, ad esempio, avevo indossato una gonna di cui non voglio citare lo stilista anche perché è molto bravo e a quei tempi fui io a sbagliare abbinamento. Insomma, mi misi una gonna di jeans che arrivava fin sotto al ginocchio, un giubbino di jeans e per completare l'outfit una maglia brillantinata. Quando ci penso ancora oggi mi vengono i brividi! Comunque sbagliando si impara, no?

Elena Barolo: gli outfit migliori su Affashionate

Elena Barolo: gli outfit migliori su Affashionate

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 20 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail