Vogue Fashion Night Out 2013 Milano: il delirio

Vogue Fashion Night Out 2013: il 17 settembre Milano vive la città con VFNO, riscopre le bellezze del vivere la notte.

17 settembre 2013 Milano vive la città con VFNO, riscopre le bellezze del vivere la notte.

Personalmente in quella serata ho girato oltre 12 boutique per vedere i prodotti che queste proponevano per la Vogue Fashion Night Out 2013, ma visto che i miei bravissimi colleghi, di ciò hanno ampiamente trattato, è inutile che vi tedio con argomentazioni simili ma, preferisco di gran lunga comunicarvi ciò che per me ha significato questa giornata.

Pensate bene che andar in giro per Milano e vederla finalmente così viva ed energica non può fare che piacere? Molti raccontano delle prime edizioni più esclusive e “protette”, ormai è vero, arrivati ad una certa ora si trova di tutto in giro per la città. Pare che per quanto non vi siano Zoo nel circondario della “ville”, beh, vi sia in effetti uno “sguinzagliamento” che si può descrivere con un sonoro “NO COMMENT”.
Musica a tutto volume sia in piazza del Carmine, che lungo molte viuzze della bella Brera ( fosse così sempre sarebbe insopportabile) ma è vero che i fiumi di gente che ciò catalizza rende l’amosfera fantastica.
Ci troviamo davanti ad un raro fenomeno di aggregazione sociale che vede un’ormai mansueta zona di Milano diventare una capitale della movida degna di Lloret de Mar:
giovani, middle age, gay, etero, lesbo etc., tutti insieme per celebrare il senso di un evento charity.
Dedicare l’ardua sveglia dell’indomani alla solidarietà ed al divertirsi. Negozi aperti, drink, shopping sotto le stelle (magari), tutto per un nome: VOGUE.
SBALORDITIVO!

Ammiro queste persone e soprattutto chi è riuscito a sollevare questo vespaio.
Via della Spiga tanto colma di gente da dover camminare modello Geisha sui sandali, donne sui tacchi che imprecano contro i vecchi sanpietrini milanesi, uomini che manifestano la propria virilità rimpiangendo i baccanali ed innalzando i calici di birra. Tutto ciò ricercando nell archivio di mamma e papà i pezzi anni 80 più “cool” del momento (peccato che il senso fonetico del termine sia più appropriato!).
Tutto questo è spettacolo, quello spettacolo del bel vivere che mi fa pensare indiscutibilmente alle serate del Conte Rafael o ai tempi raccontati dagli storici abitanti della Brera di una volta, forse eccessiva, forse estrema, forse la notte fa rivivere ancestrali ricordi nelle menti delle persone, quell’ancestrale desiderio di essere “inopportuno”.
Forse la Vogue Fashion Night Out è un bel momento in quanto tale: perché la gente non ama più esser così spensierata tutte le sere? Perché la gente non ha più voglia di ridere?
Qualcuno disse che il ridere migliora la vita ed un altro ha detto che un muro di problemi si può abbattere solo un mattone per volta. Forse è proprio iniziando da quel mattone che ci deprime e ci rende simili alle amebe che la nostra vita può cambiare per esser più divertente.

Grazie VFNO

  • shares
  • Mail