Diesel e Nicola Formichetti trasformano Galeries Lafayette in una galleria d'arte

Mettete insieme un brand innovativo e un direttore creativo da sempre all'avanguardia: otterrete #Dieselreboot, la nuova campagna che ha rivoluzionato la storica Galerie Lafayette a Parigi.

Diesel e Nicola Formichetti per l'arte. Quella dei giovani talenti, che fino al 24 ottobre sarà esposta all'interno dello storico rande magazzino Galerie Lafayette a Parigi sotto forma di enorme puzzle. Lo aveva annunciato Renzo Rosso, che la collaborazione con Formichetti sarebbe stata innovativa e sopra le righe. Degna, insomma, del genio creativo e avveneristico che muove da sempre il lavoro dei due. Tutto nasce dall'iniziativa lanciata dal neo direttore creativo del brand, #Dieselreboot, per scovare nuovi e sconosciuti talenti in tutto il mondo, che ha raccolto sul Tumblr del brand oltre mille opere di digital art.

Diesel Galeries Lafayette

Diesel Galeries Lafayette
Diesel Galeries Lafayette
Diesel Galeries Lafayette

Tra questi, Formichetti ha scelto cinque artisti le cui installazioni sono state riprodotte negli angoli più significativi del grande magazzino: il cinese Kim Laughton, il francese Nicolas Boillot, LaTurbo Avedon dagli Stati Uniti, la greca Eva Papamargariti e l'illustratrice britannica Roxanne Gatt, neolaureata al Central St. Martins. Ancora una volta la moda incontra l'arte, fino a non sapere più dove inizia una e finisce l'altra. Sarà questa la nuova frontiera fashion? È possibile una moda 2.0 fatta di innovazioni e confini indefiniti tra un settore e l'altro? Forse. Di certo è molto difficile da immaginare in un paese dopo l'artigianalità gioca un ruolo così importante. Non è detto, tuttavia, che una cosa escluda l'altra. Anche se la recente idea di Rosso di una moda virtuale pare non abbia entusiasmato gli animi. Staremo a vedere.

Foto | Diesel

Diesel Galeries Lafayette
Diesel Galeries Lafayette
Diesel Galeries Lafayette
Diesel Galeries Lafayette

  • shares
  • Mail