Gabriele Colangelo prenderà il posto di Jil Sander come direttore creativo?

Jil Sander ha lasciato proprio questa settimana la direzione creativa del marchio che porta il suo nome, chi sarà il successore?



Jil Sander ha detto addio, per la terza volta. Abbiamo dato la notizia questa settimana e onestamente non siamo rimasti particolarmente stupiti, soprattutto dopo la sua ultima sfilata presentata a Milano a settembre. La designer ha mostrato chiari segni di stanchezza: il suo ritorno era stato caratterizzato da uno stile brillante, un ritorno al minimal, alle forme destrutturate per poi chiudersi nell’ultima fashion week in una sorta di bilancio professionale. È come se il grande slancio si sia spento in pochi mesi. Poco male, perché quello della Sander non è un vero addio, quanto una pausa.

Ricordiamo che la collezione autunno-inverno 2014-2015 sarà disegnata dal team interno della maison, costruito al suo ritorno proprio dalla fondatrice. C’è quindi tempo per un cambio di registro o di politica. La domanda però sorge spontanea: chi sarà il successore? Si vocifera che possa essere lo stilista italiano Gabriele Colangelo.

Il giovane talento italiano, che negli ultimi anni ha avuto una crescita verticale, ha fatto scuola in maison importanti come Versace e Cavalli e forse con linee e come stile è quello che più assomiglia a Jil Sander: entrambi sono amanti del minimal e della purezza, con una differenza: Colangelo è sicuramente capace di guardare al futuro con occhi nuovo. Non c’è nulla di sicuro e soprattutto dalla maison non ci sono state indicazioni. L’unico gossip emerso da WWD è che la Sander abbia deciso di lasciare il suo ruolo a causa di Dickie Mommsen, il suo partner.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail