Capodanno: sotto l’abito non deve mancare il rosso

Scaramantico più che mai, sotto gli abiti più trendy, glam, fashion, non deve mancare un intimo rosso, tassativo must have per il veglione.



Tradizione scaramantica vecchia quasi come il mondo, o almeno da quando il mondo ha scoperto l’uso dell’intimo. Questo must have non può davvero mancare la notte più importante dell'anno, come diceva il saggio Pirandello: “non è vero ma ci credo!”, già solo questo piccolo presupposto potrebbe bastare a giustificare un qualsivoglia portafortuna, o il non passar sotto una scala, o evitare di attraversar la strada subito dopo un gatto nero ( personalmente parcheggio, ed aspetto che qualcuno passi prima di me, in fondo non sono mai così di fretta!).
Da sempre il rosso fa da cromatica cornice ad oggetti scaramantici, così detti ANTISFIGA: peperoncini, cornetti di corallo, etc. e sempre più spesso questi accessori dal colorito sapore fanno parte anche della nostra cultura, tali da esser funzione di un vero e proprio cartello dell’italianità.
Diversi marchi hanno inserito collezioni, stampe e temi legati a questo nostro aspetto peculiare, ad esempio An Italian Theory ha creato veri e propri temi su stampa per declinare la nostra italianità anche attraverso la nota scaramanzia, Manebì, nella scorsa collezione di espadrillas, ha inserito elementi come il cornetto o il ferro di cavallo in deliziosi ricami sulle sue comodissime scarpe.
Insomma la scaramanzia fa parte non solo della nostra quotidianità ma anche dei mondi più apparentemente lontani, creando un particolare binomio: “modascaramantica”. Quindi di corsa verso i negozi di intimo e vari centri commerciali, sia per acquistare una delicata lingerie che un intimo uomo classico. A capodanno è fondamentale il rosso, un tocco di fortuna, di colore perché “chi non … a Capodanno, non… tutto l’anno!!!”

  • shares
  • Mail