Paul Smith e Jonathan Saunders, collaborazione in arrivo?

Affiancamento inaspettato del designer scozzese nella casa di moda inglese: si attendono le collezioni della prossima stagione.

Un rumor col botto sta agitando il mondo della moda in queste ore: stando alla fonte che ha parlato con la stampa britannica, lo stilista inglese Paul Smith dell'omonimo marchio avrebbe chiesto una collaborazione al designer scozzese Jonathan Saunders nella creazione della moda donna della prossima stagione.

La notizia è stata divulgata nel corso dei quattro giorni della Milano Moda Uomo, appena conclusasi: a quanto pare Jonathan Saunders affiancherà Paul Smith per la linea donna del prossimo anno, creando un connubio veramente molto particolare che potrà davvero fare faville.

Potrà sembrare quantomeno strano che uno stilista come Paul Smith, che di certo non ha bisogno di presentazioni, chieda l'affiancamento di un giovane designer, malgrado quotato come Jonathan Saunders; ma le collaborazioni speciali sono ormai quotidianità nel mondo della moda, e l'obiettivo dello stilista delle righe -la stampa che ha reso famoso Smith a partire dagli anni Settanta- è quello di riportare in auge una qual certa Britishness, la britannicità di tagli maschili su tessuti femminili troppo spesso messa da parte a favore delle nuove leve della moda mondiale.

Sono confuso sulla Britishness in questo periodo, non sono sicuro che esista ancora. Quando ho cominciato, la prima prima collezione in assoluto fu davvero tradizionale: c'erano piccole giacche di tweed, ma il tessuto era in colori inaspettati. C'erano le magliettine in cotone pettinato finissimo, che potevano essere viste tipo magliettine da campagna, e pantaloni in velluto a coste.. ma adesso, non si vedono davvero i look British come una volta.

Che l'apporto dello scozzese Jonathan Saunders possa dare nuova linfa vitale all'impero della sospirata Britishness di Paul Smith? L'eccitazione aumenta, soprattutto in attesa delle prossime collezioni che vedranno i frutti reali della collaborazione. Intanto, si può solo immaginare cosa sarà in grado di fare il designer scozzese con i tessuti di Paul Smith.

Via | Telegraph, Contactmusic

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail