Buon compleanno Michelle Obama: i 50 anni della first lady americana icona di stile

US-POLITICS-OBAMA-VACATION

50 and fabolous: così ha commentato l'arrivo del suo importante compleanno Michelle Obama, la first lady americana, moglie del presidente in carica Barack, quando un giornalista le ha chiesto come si sentisse a compiere cinquant'anni. E non potrebbe avere più ragione.

Se guardiamo alla sua vita, possiamo solo che ammirarla: Michelle LaVaughn Robinson Obama è avvocato laureato a Princeton e specializzato ad Harvard -due delle maggiori e più eccellenti università statunitensi-, scrittrice, mamma di due bambine che ha saputo crescere lontane dai riflettori nonostante siano le figlie del Presidente, prima first lady di colore e attivista nel campo della promozione dell'alimentazione sana e della salute, problemi endemici in un paese come gli Stati Uniti dove il tasso di obesità e malattie cardiovascolari è altissimo.

Ma soprattutto, e qui torniamo al lato leggero della sua incredibile fama, Michelle Obama è una incredibile icona di stile.

Senza farsi schiacciare dai dettami della moda, Michelle Obama ha saputo imporsi sin dalle prime campagne elettorali come donna di gusto, amante dei dettagli stravaganti in grado di modificare completamente la percezione di un abito, ma sempre in grado di non farsi sopraffare da una stampa originale o un taglio particolare (come la camicia di Alexander McQueen che vi mostriamo qui sotto).

Children Gather For Kid

La particolarità dello stile di Michelle Obama si basa su una grande filosofia: i nuovi designer all'avanguardia mischiati a pezzi molto semplici, quasi da grande magazzino o megastore economico.

Come dimenticare la sua foto dell'abbraccio con il marito all'epoca della vittoria al secondo mandato? Malgrado fosse poi stato rivelato che la foto fosse un falso costruito appositamente per emozionare l'emozione pubblica, scegliendo un vecchio scatto e montandoci un cielo plumbeo dietro prima di divulgarlo via Twitter, l'attenzione del mondo fu rivolta al vestito stampato di Michelle Obama, che si scoprì essere un economicissimo abitino di Asos. Altro che grandi firme.

obama_michelle_twitter_1

Non che manchino, naturalmente, i designer che fanno a gara per vestirla, e Michelle Obama riesce sempre a non perdere neanche un grammo della sua personalità elegante e fiera: il Marchesa verde smeraldo sfoggiato il mese scorso al Gala del Kennedy Center ha fermato il respiro delle addette ai lavori, così come il Jason Wu rosso al Governos's Ball 2013 che addirittura ha meritato l'esposizione in un museo, e quello bianco del 2009, il primo che fece alzare la testa sul look della first lady.

President Obama And first lady Attend Inaugural Balls


Ma la sua vera forza e i suoi preferiti sono i vestitini al ginocchio stampati con i quali presenzia a tutte le cerimonie pubbliche accanto al marito, e che spaziano, tra gli altri, da J. Mendel a Tory Burch a Michael Kors: un'eleganza discreta e sottile, illuminata da piccoli particolari, scarpe colorate, pochissimi accessori e una frangia sbarazzina che ha fatto discutere il mondo.

Buon compleanno Michelle Obama!

 

  • shares
  • Mail