I giubbetti da uomo Baracuta blu label per l'autunno inverno 2014 2015

I giubbetti del marchio cult del made in England seducono anche le ultime generazioni, grazie anche agli sforzi del direttore artistico Jeff Griffin.

Barracuta blue label, i giubbetti da uomo a/i 2014 2015

Barracuta blue label, i giubbetti da uomo a/i 2014 2015

Barracuta blue label, i giubbetti da uomo a/i 2014 2015
Barracuta blue label, i giubbetti da uomo a/i 2014 2015
Barracuta blue label, i giubbetti da uomo a/i 2014 2015
Barracuta blue label, i giubbetti da uomo a/i 2014 2015
Barracuta blue label, i giubbetti da uomo a/i 2014 2015
Barracuta blue label, i giubbetti da uomo a/i 2014 2015
Barracuta blue label, i giubbetti da uomo a/i 2014 2015

La stagione invernale vive di giacconi, cappotti, capispalla. Una gamma che varia, transita dal classico al casual, ma a volte scompiglia le carte creando addirittura un semi-casual. Oggi ci occupiamo di un brand inglese che, quando si parla di outwear come in questo caso, può vantare una lunga e gloriosa tradizione.

Dalla sua nascita nel 1937, Baracuta ha sedotto più generazioni fino a diventare un marchio cult. I suoi giubbotti con dettagli curatissimi dove il tartan, il tweed diventano interni che poi con pochi semplici gesti possono essere prontamente rivoltati hanno sempre suscitato grande ammirazione. Un'ammirazione che nasce grazie anche ad una attenzione sartoriale inimitabile che viene ampiamente spiegata (e dimostrata) nel seguente video.

Con la direzione artistica di Jeff Griffin, il brand britannico sta tuttavia tentando di conquistare nuove fette di mercato, di sedurre e lusingare non solo le nuove leve, ma anche quelle future. La qualità dei materiali è del resto sempre altissima, l'attenzione ossessiva al dettaglio rimane uno dei tratti fondanti dell'intero range e lo stile britannico, altro ingrediente base delle collezioni di ieri come di quelle di oggi, è avvertibile in ogni singolo capo, tuttavia Griffin ha saputo creare qui note nuove, puntando con fermezza su silhouette moderne, aggiungendo tocchi militari e rinvigorendo ogni volta uno stile che vive, non dimentichiamolo, soprattutto di tradizione.

  • shares
  • Mail