Sochi 2014, le uniformi di Ralph Lauren per la squadra USA

Patchwork d'alta gamma o pastrocchio mal riuscito? Le divise degli atleti statunitensi disegnate dallo stilista per la cerimonia di apertura di Sochi 2014 fanno davvero discutere.

olympics

Se le divise dei giocatori norvegesi di curling per i Giochi Olimpici invernali di Sochi 2014, in programma dal 7 al 22 Febbraio 2014 in Russia, hanno un loro stile tanto riuscito per quanto eccentrico, diversa è l'opinione che è stata espressa dal mondo della moda in merito alle uniformi della squadra USA disegnate dallo stilista quintessenza della moda americana sportiva, Ralph Lauren, e che sono state presentate in anteprima televisiva oggi, durante uno dei popolari show mattutini delle tv americane, The Today Show.

David Lauren, figlio di Ralph e vicepresidente della sezione marketing della casa di moda statunitense, ha dichiarato durante lo show:

E' un momento di orgoglio per noi, poter vedere questi atleti che si preparano a rappresentare la nostra nazione su un palco internazionale di fronte a persone da tutto il mondo.

L'uniforme degli atleti della squadra USA disegnata da Ralph Lauren è composta da un cardigan patchwork cucito a mano, un maglioncino a collo alto color panna, pantaloni aderenti bianchi, cappellino con lunghe code laterali e scarponcini neri con lacci rossi.

Ralph Lauren, le uniformi della squadra USA a Sochi 2014

Sino a qui potrebbe sembrare tutto nella norma di una divisa sportiva per uno sport invernale, ma quando l'attenzione cade proprio sul pezzo forte, i maglioni patchwork creati dal designer statunitense per gli atleti a stelle strisce alla cerimonia di apertura di Sochi 2014, questi non incontrano esattamente il plauso degli amanti della moda.

[embed1]

Nonostante la fine tessitura dei maglioni realizzata a mano in California e il concept nato tra Oregon e Pennsylvania -quindi più America di così è veramente impossibile-, è proprio il concetto del patchwork ad essere indigeribile: sembra di vedere uno di quei maglioni fatto con lane di recupero disfatte da vecchi cardigan e nemmeno riuscito bene.

Laddove probabilmente si cercava la maggiore espressione della pura essenza statunitense in fatto di knitting, ad emergere è un pastrocchio rielaborato che invece di celebrare la forza degli atleti attraverso le stelle, le strisce e i cerchi olimpici, li mortifica con indosso un maglione che non riesce nemmeno lontanamente ad esaltare la fisicità dei rappresentanti della squadra USA. Un passo azzardato per Ralph Lauren, nonostante le belle parole del marketing e la prestanza degli atleti: questo maglione è davvero da dimenticare.

Foto | Ralph Lauren

  • shares
  • Mail