ASAP54, la app moda per lo shopping: il test prova di Fashionblog

La Fashion App ASAP54 è stata da poco attivata e promette di diventare il Google per la moda, sarà davvero così? Noi l'abbiamo provata e pensiamo che abbia del potenziale.

Le applicazioni per smartphone sono un fenomeno che comincia ad avere un ruolo di rilievo nel mondo della moda. Ogni marchio che si rispetti ha ormai una sua app attraverso cui mantiene i contatti con i propri clienti, un po’ come una newsletter interattiva, che coinvolge in un’esperienza d’acquisto nuova ed appassionante. Nel mare delle applicazioni che giorno dopo giorno ci allietano e semplificano la vita, dal 28 febbraio scorso è attiva ASAP54, che promette a noi fashioniste di riuscire ad individuare il modello di abito o accessorio che abbiamo visto e che non sappiamo dove acquistare, e di risolvere questo dubbio che ci attanaglia semplicemente caricando una foto del suddetto.

La fondatrice di ASAP54 è Daniela Cecilio, una brasiliana di San Paolo che ha studiato e si è stabilita a Londra, dove le è venuta l’idea di creare questa applicazione che vuole diventare una sorta di Google per la moda.

asap 54

Come funziona


asap2

Ma vediamo come funziona: si carica la foto con il look, la si scatta istantaneamente col telefono o la si prende dal web, si centra il capo d’abbigliamento che si vuole rintracciare nel web e lo si “asappa”, cioè si dà il via all’analisi da parte del software. Questo dovrebbe riconoscere il tipo di capo che si cerca in base a design e tessuto, non riconosce però, la categoria merceologica. Bisogna quindi specificare il tipo di oggetto selezionando tra accessori, gonne, maglie, giacche ecc… specificando anche la tipologia – ad es. maglia con le maniche lunghe, corte, senza maniche – ed il colore. Si può anche selezionare la fascia di prezzo, che però, in generale, è più luxury che low-cost. Infine, la app suggerisce tutta una serie di capi, che assomigliano a quello ricercato. Raramente tra i capi che risultano c’è l’esatto oggetto del desiderio. In tutto ciò viene il dubbio che forse, si sarebbe fatto prima ad andare sul sito di ASOS o Yoox, fare tutte le selezioni del caso, ottenendo alla fine lo stesso risultato: una serie di capi simili a quello voluto.

Se proprio le proposte sono distanti dall’originale, non rimane che inviare la richiesta alla/o stylist, che, entro 24 ore, selezionerà altri 5 capi decisamente più simili a quello ricercato, se non proprio quello. Le proposte potranno anche appartenere a varie fasce di prezzo, per venire incontro alle diverse esigenze. Insomma, l’aiuto di un occhio non robotico, con un po’ più di tempo, potrebbe essere risolutivo.

La fase finale nell’uso della app  è l’acquisto del capo preferito tra quelli che vengono proposti come simili a quello cercato, questi sono venduti nei negozi con cui ASAP54 collabora – più di 150 - , così, cercando quel capo lo si può comprare online da uno dei negozi del database. È comunque possibile annotarsi la marca del capo e comprarlo altrove.

Pro


asap

E' divertente e carina, si può decidere anche di caricare la foto di un maglione, e selezionare, ad esempio, una gonna corta, e vedere cosa il software ci propone. In questo caso, potrebbe essere interessante sondare come l’applicazione trasforma le caratteristiche del maglione (design e texture) applicandole – ad esempio - ad una gonna. La stessa cosa succede anche con oggetti come un mazzo di fiori o animali, il software ne analizza le caratteristiche e le applica al capo d'abbigliamento selezionato.

Ancora, l'elemento umano dietro il software garantisce il successo della ricerca, che altrimenti sarebbe in dubbio. Unico neo è la non-istantaneità della cosa, ci vogliono delle ore per ottenere una risposta.

Altro pregio dell’applicazione è l’aspetto sociale, infatti, ogni volta che qualcuno ricerca un capo con ASAP54, la foto caricata con l’oggetto desiderato, assieme ai risultati della ricerca, vengono pubblicati sul proprio profilo personale. Come in Instagram o Twitter, si può decidere di seguire i profili di altre persone che usano ASAP54 per vedere cosa cercano. Inoltre, è possibile mettere “mi piace” e commentare le ricerche degli altri. Quindi questa applicazione funge anche da fonte di ispirazioni stilistiche.

Contro


asap7

La app esiste in virtù del fatto che i capi trovati possono essere comprati da uno dei negozi del database della società. Il problema riscontrato per noi italiani è che non tutti i negozi spediscono in Italia.

Altro limite riscontrato, è la fascia di prezzi, più orientata sul decisamente costoso che sull'economico o abbordabile. Questo ovviamente è un inconveniente dovuto al fatto che l’applicazione è nuova e i negozi del database sono ancora limitati, ma, dice la direzione della start-up, questi sono destinati a crescere notevolmente.

Questa app è disponibile solo per il sistema operativo iOS, gli amministratori sostengono che sarà fruibile anche per ANDROID verso la fine dell’anno.

Forse, in effetti, è più facile andare dal diretto interessato a chiedere dove abbia comprato l’oggetto incriminato, piuttosto che avere la prontezza di riflessi di fotografarlo di corsa per la strada. Tuttavia, il principio di ASAP54 acquista significato se si cerca un capo visto in qualche foto in una rivista o nel web.

Giudizio finale


asap 3

Il suo principale punto di forza sta nell'avere la possibilità di contattare una stylist, altrimenti, per com'è ora non avrebbe nulla di particolarmente rivoluzionario rispetto ad altre app o piattaforme online. In ogni caso, il suo funzionamento non può che migliorare a fronte dell’annunciato aumento dei negozi che collaborano con ASAP54, più saranno i negozi e più alta sarà la probabilità di trovare il capo che si cerca.

In generale, è piuttosto facile da usare, è veloce, fatta eccezione, a volte, per la fase di caricamento del sito web del negozio in cui comprare il capo, che richiede qualche istante. La grafica è carina ed intuitiva, senza fronzoli ed orpelli, svolge il suo dovere. L’unica cosa meno ovvia è l’icona “chiedi alla stylist” che, essendo ad apparizione, potrebbe sfuggire, portando l’utente a cercare ovunque il modo di contattare lo stylist.

Via | Fashionista

Foto | Facebook


ASAP54 Gallery

ASAP54 Gallery ASAP54 Gallery ASAP54 Gallery ASAP54 Gallery ASAP54 Gallery ASAP54 Gallery ASAP54 Gallery

  • shares
  • Mail