Project Runway Italia, seconda puntata 5 Marzo 2014: vince Elena, eliminato...

Il tema del secondo appuntamento con il fashion talent show è dedicato agli Anni 80: cosa ci sarà da aspettarsi dagli aspiranti stilisti?

O hanno letto le nostre critiche della scorsa settimana, o comunque hanno capito che l'essenza di tutto dovevano essere gli abiti: fatto sta che qualche costruzione modaiola si è vista di più in questa seconda puntata di Project Runway Italia, anche se l'aria del reality non è stata ancora del tutto spazzata via.

Si sottolineano le alleanze, le preferenze e i giochini di società che tengono uniti i concorrenti del gruppo: spicca la riduzione a personaggio (o elevazione a seconda della visione) di Matteo, che però nell'ennesima riproposizione del cinico ambizioso che non guarda in faccia nessuno arriva soltanto a stancare. Va bene la dinamica da reality, ma forse è meglio concentrarsi sugli stilisti, specialmente in una puntata che, più della precedente, ha mostrato i veri limiti creativi degli undici concorrenti rimasti: poco stilisti e troppo personaggi.

L'ispirazione Anni 80 è stata una vera e propria debacle per tutti: non c'è altro da commentare, nonostante i buoni consigli di Ildo Damiano:

Vi chiediamo di prendere dei capi classici anni ‘80 per reinventarli per la propria generazione o per i fratellini

E Giovanni Gastel addirittura ha messo ha disposizione il proprio archivio per stimolare la creatività:

Quali erano gli anni ‘80? Quelli dei Duran Duran, dei colori, delle proporzioni sballate, di Madonna

L'ingenuità espressa dai concorrenti è stata palese, perché accampare scuse dicendo "eh ma io negli anni Ottanta non ero nato, non c'ero, non me li ricordo" è di una banalità che nemmeno il più sventato degli studenti a scuola saprebbe pronunciare. Si parla di Made in Italy e di storia della moda: capiamo a fondo il talento lasciato libero di fluire, ma qui mancano completamente le basi tecniche, fosse anche nozionistiche, di uno dei periodi fondamentali per la storia del costume in Italia. Il pollice si fa sempre più verso e l'intervento di Giovanni Gastel, che negli anni Ottanta ci è cresciuto, fa capire quale abisso di cultura separi il saper fare moda dalla presunzione di chiamarsi stilista.

Project Runway Italia, seconda puntata: foto

Project Runway Italia, seconda puntata: foto

Project Runway Italia, seconda puntata: foto Project Runway Italia, seconda puntata: foto Project Runway Italia, seconda puntata: foto Project Runway Italia, seconda puntata: foto Project Runway Italia, seconda puntata: foto Project Runway Italia, seconda puntata: foto Project Runway Italia, seconda puntata: foto Project Runway Italia, seconda puntata: foto Project Runway Italia, seconda puntata: foto Project Runway Italia, seconda puntata: foto Project Runway Italia, seconda puntata: foto Project Runway Italia, seconda puntata: foto Project Runway Italia, seconda puntata: foto Project Runway Italia, seconda puntata: foto Project Runway Italia, seconda puntata: foto Project Runway Italia, seconda puntata: foto Project Runway Italia, seconda puntata: foto Project Runway Italia, seconda puntata: foto Project Runway Italia, seconda puntata: foto Project Runway Italia, seconda puntata: foto Project Runway Italia, seconda puntata: foto

Alla fine della fiera, dopo una sfilata di una bruttezza imbarazzante e con creazioni che non potevano nemmeno essere chiamate "delirio psichedelico", vince Elena: la sua giacca double face è il capo più originale della serata e quello più aderente al tema assegnato, che a detta dei giudici "non è stato rispettato, anzi: avete creato delle cose immettibili". Però Elena ce la fa. Il più polemico è Rocco, che trova da ridire sul giudizio di Tomaso Trussardi: ne ha di coraggio visto cosa ha proposto...

Milan e Jacopo in ballottaggio, ma alla fine è Jacopo a dover abbandonare, riportando i suoi aghi e forbici a casa tra "delusione e amareggiamento". Giovanni Gastel regala un ritratto ad Elena e alla sua modella e la puntata termina qui.

030_Project-Runway-Italia_5marzo2014

La prossima settimana ci sarà la sfida a squadre, ennesima prova per sottolineare che pur essendo un talent resta sempre un reality. Project Runway Italia torna mercoledì prossimo alle 21.oo su Fox Life, in diretta liveblogging su Tvblog e col commento critico di Fashionblog.

Project Runway Italia, seconda puntata 5 Marzo 2014: ospite Giovanni Gastel, tutte le anticipazioni


A Project Runway Italia sono rimasti in undici dopo l'eliminazione di Silvia nella prima puntata, ma la sfida continua e il programma prosegue: nella seconda puntata, in onda stasera 5 Marzo, gli aspiranti stilisti sono stati chiamati a produrre un outfit ispirato alla moda degli Anni 80, un decennio che storicamente ha visto la vera esplosione del Made in Italy e ha portato lustro e fama alla moda italiana nel mondo grazie ad alcuni nomi divenuti leggendari.

Project Runway_gruppo_L

Il mentore che li ha accompagnati nella sfida è Ildo Damiano, al quale spetta il compito di incoraggiare, criticare e indirizzare i restanti undici concorrenti; la giuria inflessibile è composta da Tomaso Trussardi, Alberta Ferretti ed Eva Herzigova che già nella prima puntata ha mostrato di avere le unghie -anzi, le forbici- bene affilate per i giudizi tranchant sulle creazioni mostrate dagli stilisti.

Ospite della puntata sarà il fotografo Giovanni Gastel, nome di punta della fotografia di moda che proprio negli Anni 80, tema della puntata di Project Runway Italia, ha esordito nel mondo fashion italiano diventandone uno dei principali esponenti, fino alla vittoria dell'Oscar della Fotografia nel 2002 (i colleghi di Clickblog segnalano una mostra di Giovanni Gastel fino al 15 Marzo 2014 a Roma). Proprio la sua conoscenza approfondita del periodo preso in esame stasera lo renderà il giudice più esperto in tema Anni 80 per esprimere il proprio parere sulle creazioni degli aspiranti stilisti.

L'appuntamento è sempre per stasera alle 21.00 su Fox Life per la diretta della seconda puntata con i colleghi di TvBlog e il commento critico di noi di Fashionblog. A più tardi!

 

  • shares
  • Mail