Emilio Pucci, Alessandra Carra non è più il CEO dell'azienda

Dopo il direttore creativo Peter Dundas, anche il ceo Alessandra Carra lascia la maison Emilio Pucci. Laudomia Pucci è stata nominata amministratore delegato ad interim finché l’incarico non sarà riassegnato.

Emilio Pucci perde anche il ceo Alessandra Carra. L’amministratore delegato della maison non ha avuto il rinnovo di contratto e sta per lasciare il suo incarico. Chi sarà il successore? Per adesso non sono ancora stati fatti dei nomi. Nell’attesa che l’azienda nomini un nuovo responsabile, diventa Laudomia Pucci, figlia del fondatore e attuale direttore immagine e membro del board of directors, il ceo ad interim.

emilio pucci boutique
A darne notizia è stata Pierre-Yves Roussel, presidente e ceo della holding francese LVMH di cui Pucci fa parte. Laudomia Pucci lavora in azienda dal 1992 ed è sempre stata una risorsa molto preziosa. Questo è un momento di grande cambiamento per la maison; non sono passati molti giorni, infatti, da quando è stato annunciato che anche Peter Dundas, il direttore creativo (nella foto), sarebbe stato sostituito.

Pucci proprio quest’anno aveva fatto capire l’intenzione di investire in un piano di espansione con l’apertura di nuovi negozi e una collezione di accessori (scarpe e borse) più importante e vincente. Probabilmente la sostituzione dei vertici rientra in questo business plan, che al pubblico resta ancora segreto.

Cosa c’è nel futuro di Alessandra Carra? Nella comunicazione di Emilio Pucci si legge solamente che è pronta a seguire altre opportunità. La Carra ha assunto il ruolo di amministratore delegato da Emilio Pucci nel marzo 2011, al posto di Didier Drouet. In precedenza, aveva già maturato esperienza nel campo della moda, come manager per Trussardi, Levi’s Strauss, Valentino e Polo Ralph Lauren.

Via | Fashionista

Foto | Emilio Pucci su Facebook

  • shares
  • Mail