L'Wren Scott, le ipotesi sul suicidio: problemi economici o depressione?

Si continua ad indagare sulla morte di L'Wren Scott, la fashion designer, ex modella, compagna del cantante Mike Jagger, trovata priva di vita nel suo appartamento di Manhattan. Si parla di problemi economici, ma anche di depressione.

La morte di L'Wren Scott è ancora avvolta nella nebbia. La stilista, infatti, è stata rinvenuta priva di coscienza, con una sciarpa attaccata al collo e alla maniglia della porta della sua abitazione di Manhattan, nella mattinata di lunedì 17 marzo 2014: L'Wren Scott è morta poco dopo, quando sono arrivati i soccorsi per lei ormai non c'era più niente da fare. A trovarla in quello stato un assistente, al quale aveva mandato poco prima un messaggio perché la raggiungesse nella sua casa di New York.

Tante le ipotesi sulla morte della compagna di Mike Jagger, che è stato raggiunto dalla terribile notizia mentre si trovava in viaggio in Australia con i Rolling Stone: il cantante, che era fidanzato con la stilista dal 2001, si dice sotto choc, non può ancora credere a quello che è successo e, ovviamente, ha annullato tutti i suoi impegni. Nella casa di L'Wren Scott non è stato rinvenuto nessun biglietto: perché si è suicidata?

C'è chi parla 3 milioni di sterline di debiti, che la stilista avrebbe accumulato nel tempo, mentre la stampa sottolinea che Mike Jagger le avrebbe in passato offerto il suo aiuto, che lei ha sempre negato. Proprio alle ultime sfilate di Londra la designer aveva dovuto annullare il suo show perché la collezione non era pronta. Altri rumors, invece, sottolineano che la donna soffrisse di depressione (altri che fosse malata da tempo) e il suo ultimo messaggio su Instagram viene letto da molti come un appello, una richiesta di aiuto:

La moda è l'armatura per sopravvivere alla realtà della vita.

C'è anche chi racconta che già qualche settimana fa aveva cercato di farsi del male, anche se si tratta solamente di voci, di notizie non fondate.

I suoi amici, invece, chi la conosceva bene, parla di una donna forte, con una corazza dura sotto quel corpo perfetto da modella. C'è chi sottolinea come la donna stesse attraversando professionalmente un periodo bellissimo: aveva lanciato un profumo con il suo nome, una linea di cosmetici, aveva appena presentato la sua collezione primavera-estate e la sua moda, grazie a Christina Hendricks, era approdata anche sul red carpet degli Oscar 2014.

E, infine, l'ultima ipotesi sul suo suicidio, quella che farà sicuramente più male al compagno: c'è chi ipotizza che L'Wren Scott era stanca di essere solo l'eterna fidanzata, lei voleva una famiglia e voleva avere dei bambini, tanto che nella nuova casa a Chelsea, New York, aveva fatto creare una nursery e una stanza per la baby sitter.

Ma si tratta solo di ipotesi, tutte congetture che all'indomani della morte di L'Wren Scott gettano ancora più sconforto su questa triste vicenda.

L'Wren Scott suicida

Via | Rainews

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail