Mulberry, l'amministratore delegato Bruno Guillon lascia: colpa del calo di vendite?

Tempi duri per Mulberry. Complice, forse, il pesante calo di vendite degli ultimi mesi la maison britannica rimane senza il suo direttore creativo.

Bruno Guillon non sarà più l'amministratore delegato di Mulberry. Il periodo nero della maison britannica sembra farsi sempre più lungo e, dopo le dimissioni del direttore creativo Emma Hill, che ha lasciato la griffe a giugno dopo ben sei anni, arrivano anche quelle con effetto immediato di Guillon che non rivestirà più il ruolo di CEO da martedì prossimo. Il preoccupante calo di vendite degli ultimi mesi sembra davvero aver aperto una ferita all'interno dell'azienda ma ora chi sostituira queste due importanti figure?

The Mulberry Cara Delevingne Collection Launches At London Fashion Week

Bruno Guillon, che sarà temporaneamente sostituito dall'attuale presidente non esecutivo Godfrey Davis, è diventato amministratore delegato di Mulberry nel 2012; l'obioettivo di Guillon era quello di far diventare il brand una griffe di fascia alta, strategia che è stata perseguita con un'innalzamento dei prezzi. Una mossa forse un po' azzardata che, in tempi di crisi economica, ha fatto calare notevolmente le vendite del brand.

Anche le borse più note della griffe - le due it-bag Alexa e Lana, rispettivamente dedicate ad Alexa Chung e Lana Del Rey - sono aumentate di prezzo in modo vertiginoso negli ultimi due anni ed è probabile che Emma Hill abbia deciso di dimettersi proprio a causa di questo innalzamento eccessivo dei prezzi. Le due borse, infatti, erano sicuramente due accessori luxury ma volevano rivolgersi ad una clientela più ampia, missione fallita dopo l'avvento di Guillon.

Ed ora cosa succederà? La griffe si trova, al momento, anche senza direttore creativo; è passato quasi un anno dalle dimissioni della Hill ed è un po' preoccupante che non sia stato designato ancora un successore. Nel frattempo la griffe ci riprova con una nuova it-bag, la Cara - realizzata dalla top model Cara Delevigne e presentata a febbraio a Londra - ma questo basterà a risollevare le sorti della maison? Staremo a vedere.

Fonte | Fashionista

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail