Lob, il catalogo della collezione uomo donna primavera estate 2014 cavalca la nostalgia

Per festeggiare il ritorno della bella stagione e del sole estivo, Lob ci regala un lookbook che celebra i cambiamenti della moda e dello stile nel corso di trent'anni di storia. Dai favolosi anni sessanta fino ad arrivare ahimé ai meno leggendari anni novanta.


Lob uomo donna primavera estate 2014






Lob uomo donna primavera estate 2014
Lob uomo donna primavera estate 2014
Lob uomo donna primavera estate 2014

L'arrivo prima della primavera e poi dell'estate viene celebrata da Lob, almeno idealmente, con una forsennata galoppata di ventiquattro ore che senza in verità muoversi dalla location prescelta (un gran giardino dove campeggia, hollywoodiana, una piscina che fa venire l'acquolina in bocca) passa in rassegna modi e stili, bizze e capricci in voga in un vasto e variegato arco di tempo. Dagli anni '60, dove soffiano forte, si sa, i venti del cambiamento, fino ad arrivare agli anni '90 che molti di noi ricordano senza per questo avere bisogni di grandi richiami e sollecitazioni.

Una carrellata glamour che ci viene presentata da un giovane coppia (entrambi fulgidi ed irresistibili) che ovviamente ha qui tutte le funzioni che spettano a dei veri e propri padroni di casa. Eccoli così tuffarsi nelle acque blu-azzurre della piscina, galleggiare e giocare con il grande coccodrillo gonfiabile, prendere languidamente il sole.

La moda in queste ventiquattro ore di relax ed agio, cocktail e nuotate liberatorie naturalmente cambia, ingrana marce diverse e rivela, scatto dopo scatto, l'inarrestabile passare dei decenni. Dal lungo abito bianco e viola che vola e fluisce con grazia agli shorts per lui, dal costume a pantaloncino con righe bianche e blu alla camicia da uomo portato con sportivissima indifferenza come copricostume da lei. Ogni decennio viene come cristallizzato non soltanto in un abito, ma anche in un gesto, un' attitudine e soprattutto un'atmosfera.

Un lookbook quello di Lob per la primavera estate 2014 che celebra e conquista sull'onda della nostalgia, dell' amarcord. Sirene incantatrici a cui è pressoché impossibile dire di no.

  • shares
  • Mail