Vita da fashion blogger (Parte prima): dai press day le tendenze della moda uomo

Avete talvolta letto questa strana espressione "press day" inserita all'interno dei miei post, e molti di voi si staranno chiedendo di che cosa si tratta. Così in questo post vi racconto cosa siano e cosa succeda durante i press day ed il meglio della moda uomo che ho potuto apprezzare.



Circa due volte l’anno si svolgono nel cuore della Milano della Moda i press day e noi amanti ed addetti del settore ci scapicolliamo per seguirne il più possibile, girovagando per tutta la città come dei matti. Ma cosa è un press day?
Tisci-pressday
Si tratta di un'occasione nella quale un certo brand, ad esempio Ermanno Scervino, apre il proprio showroom esclusivamente agli addetti stampa con lo scopo di far apprezzare la propria collezione autunno inverno da vicino e fare delle scelte per futuri servizi fotografici. Diventa anche l'occasione per confrontarsi con l'ufficio stampa, ringraziarsi a vicenda per gli articoli scritti o le collaborazioni attivate e banalmente dedicarsi 15 minuti di tempo per conoscersi meglio e consolidare (o creare) un rapporto che un domani porterà a sempre nuove partnership.

In queste occasioni, normalmente catalizzate in pochi giorni ravvicinati, l'ufficio stampa si preoccupa di accogliere in casa propria i giornalisti e far sentir loro ben accetti coccolandoli. Con qualche caffè ed un bicchiere di champagne, guidano le loro menti e i loro occhi alla scoperta dei dettagli, quelli meno apprezzati durante le sfilate. Ci viene così permesso di vedere preziosi ricami o tessuti innovativi ad un centimetro dalla nostra retina. Seguono poi cartelle stampa, raccolta di chiavette usb, fogli e talvolta graditissimi gadget che diventano sempre più status symbol. 
Noi, dal canto nostro per ripagare tale ospitalità e gentilezza (ove presente), abbiamo l'arduo compito di leggere, guardare ed infine rielaborare quanto visto per studiare i prossimi servizi fotografici o le successive pubblicazioni.

Queste lunghe giornate, come quella del 2 aprile per me, iniziano alle nove del mattino e terminano a tarda sera, quando torno a casa con mille buste, pacchetti e, soprattutto, piedi gonfi. A questo punto, fai un resoconto del materiale e di ciò che hai visto e ti prepari a scrivere la hit parade di ciò che di meglio hai scrutato tra le relle degli showroom. Giungi quindi, a questo punto a redigere una mini classifica che, ho deciso oggi tratterà solo di alcuni capi significativi ed iconici ( a mio modesto parere must have super #topfavolawow dei #pressday )
 tra le proposte moda uomo.

Ermanno Scervino: la cappa


Antica ed austera tradizione che finalmente ritorna all'uso maschile. Per anni capo riservato alle signore, oggi Ermanno Scervino, torna con grande eleganza "a coprir maschili spalle e lasciar sogni di oscuri borghi nebbiosi, ove la luna opaca, regala fredde notti agli amanti nascosti."


Piquadro Opera

Ebbene, dopo l'intervento di Antonio Marras, l'opera è stata realizzata con le nuove proposte Piquadro Opera. In questi ultimi tempi, sarà per via della recente apparizione di Kandinsky a Milano, le voglio ritrovare ovunque, con le loro linee ed i loro colori, che descrivono geometrie che si trasformano in anime pratiche e scomponibili. Da uno a più, la parte per il tutto e viceversa. Una sineddoche della moda che non fa altro che giustificar quanto Arte e Moda siano parte di un unico sinolo.

Michel Henau

Per rimanere sempre sul tema delle geometrie, gli occhiali firmati Michel Hanau, sono stati una delle grandi novità che durante questi press day hanno catturato la mia attenzione. Materiali e design al di sopra della norma, per definire nuovi look che interpretano sia il mondo dell'occhiale da sole che quello dell'occhiale da vista.
Al centro la passione per gli accessori di lusso, che sfiorano il concetto di limited per giungere in realtà a soddisfare le esigenze di chi ama quel pret-à-porter unico e ricercato.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail