Cannes 2014, i red carpet del sesto giorno

Qualche goccia di pioggia inattesa e un vento birichino hanno funestato le sfilate sul red carpet del Festival di Cannes 2014, mettendo a rischio i vestiti di Jessica Chastain e Cheryl Cole; tra i maschi, menzione d'onore per Adrian Brody e rimandato Robert Pattinson.

Il sesto giorno del Festival di Cannes 2014 non ha abbassato il tono delle sfilate sul tappeto rosso: mentre i film in concorso si susseguono a ritmo costante, tra trionfi, piacevoli scoperte e delusioni (come raccontano i colleghi di Cineblog nel loro speciale su Cannes), anche le star si destreggiano tra mirabili cambi d'abito e sfoggi dei migliori pezzi -o quasi- delle collezioni d'alta moda più celebri. D'altronde il red carpet è il red carpet e per quanto si voglia essere anticonformisti richiede un certo dress code da sogno per tenere alta l'attenzione e permettere di sospirare di fronte a cotante creazioni di abiti da sera assolutamente favolosi.

Cannes 2014, red carpet sesto giorno

Sa nei primi giorni di red carpet di Cannes 2014 la reginetta era stata indubbiamente Blake Lively con abiti incredibili culminati con lo strepitoso Gucci Première bianco e nero, in questo secondo turno lo scettro passa indiscutibilmente nelle mani eleganti di Jessica Chastain: dal blu del Versace Atelier, l'attrice americana dai capelli rossi è passata ad un delizioso abito color glicine di Elie Saab della collezione haute couture 2014 che ha veramente fatto trattenere il respiro sul red carpet. Tra le onde di capelli rossi e un sorriso luminoso, l'attrice è stata protagonista di un piccolo intoppo dovuto al meteo inclemente: il vento ha gonfiato il suo fantastico abito rischiando di esporre più di quanto si dovesse, ma la grazia e l'eleganza hanno tenuto a bada anche le folate.

Splendida l'attrice indiana Sonam Kapoor con un sari tradizionale rivisitato in chiave glamour e piccole trasparenze; colpita dal vento, ma più sfrontata, Cheryl Cole: la cantante inglese ha sfoggiato un abito nero di Monique Lhuillier davvero importante, dalla doppia lunghezza, il cui strascico ha causato seri problemi col forte vento della Croisette. Votato da molti come il miglior vestito del sesto giorno, a parere di Fashionblog Cheryl viene decisamente surclassata da Jessica Chastain.

Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno

Tra coloro che si sono fatte notare spiccano anche Mia Wasikowska e Sarah Gadon, rispettivamente in Louis Vuitton e Armani Privè ed entrambe nei toni del blu scuro: più minimale la prima, con un abito dritto con manichine accennate e uno styling tenuto a bada, più esuberante la seconda grazie al tessuto lavorato dell'abito e una simpatica sfacciataggine. Anche Jess Weixler in Armani Privé nero con ampia gonna effetto "sheer" ha portato un'iniezione di grazia minimale sul red carpet di Cannes 2014; delicatezza pastello per Beatrice Rosen, in giallo pallido firmato Vionnet.

Meno interessante, per quanto in Chanel, Julianne Moore: l'effetto "spiumeggiante" del suo abito, per quanto interpretato con stile, non era esattamente da strapparsi i capelli (o le piume); Eva Longoria con un Vionnet color carne ha interpretato coraggiosamente uno stile di diverso, meno smaccatamente latin-sexy, non riuscendo a convincere del tutto; Riley Keough, una che alle regole proprio non ci sta, ha sfoggiato sul red carpet un completo di Valentino gonna+camicia molto bello, ma più da cocktail aziendale che da tappeto rosso.

Nel capitolo maschietti divini del sesto giorno di Cannes 2014 non possiamo che segnalare, fuori concorso, Adrien Brody con un tre pezzi color avorio perfettamente dandy; Robert Pattinson e Gael Garcia Bernal hanno optato per il total black anche per la camicia, che personalmente non amiamo molto, mentre il più classy di tutti è stato l'attore americano Steve Carell in classico abito nero con camicia bianca e farfallino: elegantissimo e speciale.
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno
Cannes 2014, red carpet sesto giorno

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail