Vestirsi bene è solo una questione di gusto. È importante però fare attenzione ad alcune regole basilari, perché non è detto che un buon abbinamento stia per forza bene. Dobbiamo considerare una serie di cose: età, forma fisica, colori, tagli dell’abito. Una volta analizzate queste cose, possiamo andare a fare shopping e permetterci di dare fondo alla carta di credito portando a casa qualcosa di piacevole.

Vestirsi bene secondo la forma fisica

Abbiamo parlato molte volte di fisici a mela, a pera, di fianchi larghi, di poco seno e spalle spioventi. Ognuno di noi ha il suo difetto e l’abbigliamento serve proprio a nasconderlo e a valorizzare i punti forti. Se avete fianchi abbondanti, per esempio, evitate abiti fascianti, minigonne o abitini che possano – in estate – far intravedere la cellulite. Se invece siete molto alte, avete bisogno di qualche abbinamento spezzato, per ridare equilibrio alla figura: per esempio un completo pantaloni. O giocare con delle giacche colorate.

Vestirsi bene secondo l’età

L’età conta, certo che conta. Oggi abbiamo tutti un look più giovane, non dobbiamo essere ridicoli. È quindi una cosa importante cercare di rispettarci ed evitare se siamo delle adolescenti o delle liceali di indossare gli abiti di nostra nonna, mentre se abbiamo superato i 50 va benissimo divertirci con i colori ma non esagerare con le minigonne o le scollature. Promosse solo al mare. E’ ovvio che il contesto è sempre importante: un minidress per un aperitivo in spiaggia è perfetto, mentre per una riunione in ufficio potrebbe non essere indicato.

Idee per vestirsi bene

Ci sono dei capi che non devono mai mancare nel nostro armadio e che servono per creare degli abbinamenti interessanti: una giacca nera e una giacca bianca, una camicia bianca, capo indispensabile per stilisti come Gianfranco Ferré e Carolina Herrera. Un tubino, se poi è un abito tubino, è ancor meglio. Come sapete si tratta di un evergreen che può essere indossato in tutte le occasioni, perché con le scarpe giuste diventa elegante. Ci vogliono poi un trench (o simile) e un cappottino trequarti. A questa base, potete variare in base alle mode: per esempio per il 2014 sono ideali le gonne lunghe o a campana, i pantaloni stampati, le tuniche o caftani. Potreste aggiungere qualche capo vintage, per creare un stile definito, magari anni Settanta o hipster.

Foto | Pinterest

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Abbigliamento Leggi tutto