American Apparel, il Back to School in stile Lolita è un po' esagerato?

American Apparel ha un po' esagerato con la sua campagna "Back to school"? Sicuramente le immagini che ritraggono le protagoniste con gonne molto corte e pose in stile Lolita non sono proprio il massimo.

Ammettiamolo, lo stile Lolita ha un po' stancato: sconvolgente, controcorrente, non proprio politically correct, ormai questo stile ha fatto il suo tempo, ma non pensiate che la moda lo abbia dimenticato. Ci ha pensato American Apparel a riportarlo in auge, con la sua ultima campagna volta a proporre il personale Back to School del marchio statunitense.

A dare scandalo in questo caldo agosto 2014 è American Apparel, che propone nuovamente uno stile Lolita che è stato accusato da più parti di suggerire fantasie non proprio sane. Il brand statunitense non è nuovo a scelte che lasciano di stucco: ricordate il manichino con il pube anni 70? O la campagna pubblicitaria con una modella musulmana senza vestiti?

Oggi il marchio americano decide di scandalizzare proponendo delle immagini al limite del buon senso: giovani modelle, che dovrebbero rappresentare le studentesse pronte a tornare sui banchi di scuola con il nuovo loro guardaroba, con minigonne che lasciano ben poco all'immaginazione. Nemmeno la Britney Spears dei tempi di "Baby One More Time" avrebbe osato tanto...

E pensare che noi siamo cresciute pensando che a scuola bisognasse vestirsi in modo adeguato: questi look proposti dalla campagna di American Apparel tanto criticata (e non ci stupiamo che sia stata spesso additata!) non ci sembrano proprio adeguati. Va bene voler far parlare di sè a tutti i costi, ma alla lunga non sarà controproducente per le vendite e la fedeltà dei consumatori?

American Apparel, il Back to School

Via | Fashionunited

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail