Come vestirsi con la taglia 50 e avere un perfetto stile curvy

La taglia 50 si può portare con una certa disinvoltura, abbinando correttamente i capi. Ecco quindi come vestirsi per avere un perfetto stile curvy.

Indossare una linea curvy non è solo un modo stiloso di vestirsi è una necessità. Oggi questa parola (curvy) identifica quasi una tendenza e come spesso accade quando un business ottiene successo, se ne abusa. Allora bisogna considerare che con curvy si identificano le taglie forti. Se avete quindi una taglia inferiore alla 48/50 non siete curvy, semmai siete un pochino in sovrappeso. E non fatevi tentare da quei brand che hanno una linea per signore un po’ rotonde dalla 44 in su, perché anziché essere democratiche e far sentire belle tutte le donne, aggiungono etichette alle etichette e in qualche modo sottolineano che se non siamo delle 38/40 perfette, siamo grasse. Falsità. Enorme falsità.

curvy

Fatta questa premessa la 50 è oggettivamente una bella taglia, ma bisogna anche considerare il fisico: siete alte, avete spalle ampie, siete muscolose? Insomma non demoralizzatevi, perché vestite nel modo giusto siete sicuramente delle donne di gran fascino. Se però l’altezza non è il vostro punto forte, i muscoli non li avete mai allenati e quella con il cibo è una sorta di dipendenza, il consiglio è di fare un po’ di dieta e di sport. Non per una questione estetica ma di salute. Come vestirsi con la 50?

Guardando le collezioni di moda per l’autunno inverno 2014-2015 abbiamo identificato alcuni trend (nel video la collezione estiva di Violeta by Mango):


  • Abiti in maglia morbidi con leggings, calze coprenti invernali o pantaloni skinny sempre abbinati a un paio di tacchi. Non dovete ovviamente fare l’effetto insaccato. Un abito o una maglia in lana leggera molto larga nasconderà le rotondità. È importante che non scegliate l’effetto tricot.
  • No gonne lunghe molto voluminose perché ovviamente vi regaleranno dei chili che non avete.

  • No strisce orizzontali, perché allargano la figura. Se proprio amate le righe, che siano sottili e verticali e possibilmente indossate su un solo capo, come una camicia o una maglia da indossare sotto la giacca.
  • Evitate i piumini e preferite i cappotti. Il piumino fa decisamente effetto omino Michelin anche su chi è magrissimo, quindi il consiglio è quello di scegliere un bel cappotto anche lungo per slanciare la figura. Sono promossi nella mezza stagione i primi pesi, corti, abbinati a un pantalone e ovviamente al tacco, che non deve mai mancare.
  • Attenzione alle fantasie. È la stagione delle stampe e ovviamente le potete indossare, ma senza esagerare. No su pantaloni e giacche, ma solo sui dettagli, come sciarpe, maglie e magari qualche camicia.

Foto | Elena Mirò su Facebook

  • shares
  • Mail