La sfilata punk e poliedrica di Fausto Puglisi la primavera estate 2015 alla Milano Fashion Week

Fausto Puglisi porta il suo stile punk e scenografico sulle passerelle del Milano Fashion Week primavera estate 2015


Essere originali, restare se stessi e vendere sono tre cose molto difficili, la moda non è solo quella che due volte l’anno sfila in passerella, non è quella dietro le vetrine dei negozi e, purtroppo, non è neanche quella delle fashion editor un po’ egocentriche e delle riviste di moda. Le collezioni devono vendere, devono essere scelte, le persone si devono innamorare di questi capi. Tutto questo Fausto Puglisi lo sa bene e ce lo dimostra con la sfilata primavera estate 2015 che è stata presentata ieri sera sulle passerelle milanesi.

    Segui la Settimana della Moda di Milano su Blogo in diretta anche su Instagram!

Fausto Puglisi non tradisce i suoi codici ma cerca di proporre uno stile meno eccessivo, quanto meno a tratti, ed è così che le gonne ad “A” si fondono con i tessuti a rete, il chiodo in pelle che è uno dei capi must have si tinge di oro, una collezione coerente con il Puglisi degli esordi che ci piace. Chiaramente lui adora provocare e spingersi sempre un po’ più in là e questo, sotto sotto, ci piace da impazzire!

Sfilata Fausto Puglisi primavera estate 2015

Fausto Puglisi abito
Fausto Puglisi look
Fausto Puglisi dress
Fausto Puglisi abito
Fausto Puglisi oro
Fausto Puglisi gold
Fausto Puglisi abito
Fausto Puglisi
Fausto Puglisi abito lungo
Fausto Puglisi cappotto
Fausto Puglisi
Fausto Puglisi
Fausto Puglisi
Fausto Puglisi look
Fausto Puglisi milano
Fausto Puglisi 2015
Fausto Puglisi estate
Fausto Puglisi primavera
Fausto Puglisi top
Fausto Puglisi pantaloni
Fausto Puglisi completo
Fausto Puglisi completino
Fausto Puglisi abito
Fausto Puglisi stampe
Fausto Puglisi trame
Sfilata Fausto Puglisi primavera estate 2015
Fausto Puglisi sandali
Fausto Puglisi ciabattinw
Fausto Puglisi decolletes
Fausto Puglisi sandali neri

Ci piace
Il successo di Fausto Puglisi è arrivato prima in America e poi in Italia, non è il classico stilista italiano tutto fiori e romanticismo, è più vicino al mondo di Parigi e al grande Gianni Versace. La nuova collezione è un mix & match di capi glamour e punk mixati a stampe che affondano le loro radici nella Roma antica, e nel 1960 di Courrèges e Gernreich. Funzionano bene le stampe geometriche e psichedeliche, i mosaici pompeiani ingigantiti all’infinito ma anche le stampe con mille piastrelle. Mi piacciono anche gli outfit più minimal e commerciabili come la gonna e il top nero e l’abito lungo arancione. Belle le scarpe in perfetto Puglisi’s style! Dopo la sfilata ha dichiarato: “La mia donna resta una gladiatrice dello stile, in un mix and match tra Giulio Cesare, il mondo dei manga e André Courrèges”.

Non ci piace
Non mi sono piaciuti molto i tessuti con i buchi che creano una trama un po’ kitch, la salopette giallo limone e la gonna in pelle dorata con i buchi e il tessuto giallo sotto. Fausto Puglisi non è per tutti e lui lo sa, è consapevole di fare scelte che possono far storcere il naso, è chiaro che verde acido e arancione non sono colori facili da amare, ma a lui piacciono o li usa… come se non ci fosse un domani!

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail