Cappotti uomo per inverno 2015: Prada, uno stile inimitabile

Da sempre pilastro del guardaroba maschile, il cappotto è diventato nel corso dei decenni un capo con una propria indiscutibile versatilità. A riprova di questa sua lenta ma costante trasformazione, le tante interpretazioni di marchi e stilisti di successo per il 2015.

Cappotti da uomo per il 2015

Un tempo quando la moda maschile era scissa sistematicamente in due, irregimentata da regole ferree e chiusa in stampi che apparivano eterni ed immutabili, l'uomo classico e sofisticato optava con fermezza e a colpo sicuro per il cappotto, mentre quello più sportivo e disinvolto a volte fino alla trascuratezza, il giubbotto. Oggi le cose sono radicalmente cambiate, la moda si è come ammorbidita, i confini confusi e gli stili naturalmente mescolati. Nel corso dei decenni il cappotto pur mantenendo indubbiamente un tono di maggiore eleganza ha saputo tuttavia rinnovarsi, mutare pelle, diventare – perché no – più spigliato e casual. Così anche per la nuova stagione fredda targata 2015, marchi e stilisti di successo ne propongono un range vasto, sfaccettato, in grado di soddisfare le tante e diverse esigenze dell' uomo moderno. Dal modello corto e smilzo a quello con grandi revers anni cinquanta, dal cappotto a doppiopetto a quello invece con un' abbottonatura singola (e per certi versi più ariosa).

I cappotti da uomo Giorgio Armani

armani-cappotti-1

I cappotti da uomo di Giorgio Armani per l' inverno 2015

04 novembre 2014

Catturano subito il nostro interesse due cappotti di re Giorgio per l'inverno 2015, il primo a doppiopetto di un intenso e fondo grigio antracite (che mantiene intatta eleganza e formalità), il secondo decisamente più innovativo, sempre scuro, ma ispirato (questa volta con un tocco maggiormente avventuroso e temerario) al parka. L' impatto finale è senza ombra di dubbio più vicino al casual.

(gp)

I cappotti da uomo Massimo Dutti

Cappotti da uomo per il 2015

04 novembre 2014

La nostra lente di ingrandimento è tutta per il suo corto cappotto cammello. Da sempre questo tessuto ha regnato nel guardaroba maschile. Con la sua allure raffinata ha dato vita a cappotti e giacche impeccabili. Massimo Dutti per la stagione fredda 2015 ce ne offre la sua interpretazione con un breve e disinvolto capospalla che sfiora appena la coscia.

(gp)

I cappotti da uomo H&M

Cappotti da uomo per il 2015

I Cappotti uomo di H&M per l'inverno 2015

04 novembre 2014

Il re mondiale del low-cost ha creato un cappotto dalla silhouette snella ed asciutta di sicura eleganza, arricchendolo con diverse cerniere. Scelte strategiche volute per svecchiare e rendere appetibile il cappotto anche alle generazioni più giovani e contestatrici. Insomma non manca neppure quel tocco spavaldamente rock.

(gp)

I cappotti da uomo Sisley

sisley-cappotti-1

I cappotti Sisley uomo per l'inverno 2015

04 novembre 2014

Per l'inverno 2015, Sisley ha optato per un cappotto corto e giovane ma per certi versi legatissimo alla tradizione maschile, usando un tessuto classico come il tweed, da sempre uno dei pilastri (insieme al già citatissimo cammello) del guardaroba maschile. Un modello corto e con abbottonatura singola che sfoggia con discrezione il suo bel fascino casual-chic.

(gp)

I cappotti da uomo H.E. By Mango

Cappotti da uomo per il 2015

04 novembre 2014

Il marchio spagnolo sceglie per il suo uomo due cappotti dal taglio asciutto e con singola abbottonatura. Uno di un caldo color cammello, l'altro di un elegantissimo blu. Entrambi sembrano avere il dono della duttilità, transitare da uno stile all'altro. Più casual se abbinati ad outfit sportivi, più eleganti e sofisticati se portati con capi formali.

(gp)

Cappotti da uomo Bogliolo e Ravazzolo


cappotti-boglioli-ravazzolo-

04 novembre 2014

Questa volta ci troviamo di fronte a cappotti dalla linea mirabile, il taglio immacolato, il tessuto prezioso. Due marchi che immancabilmente puntano sulla grande eleganza, sull'allure che nasce da una sartorialità sapiente ed in grado di rinnovarsi pur rimanendo fedele alla tradizione. A quel tipo di gusto che non conosce mai né sbavature né cadute. Dal cammello al tweed, il cappotto ha qui la solidità di una sapienza antica.

(gp)

I Cappotti da uomo Topman

I cappotti Toman uomo per l'inverno 2015

I cappotti Topman uomo per l'inverno 2015

04 novembre 2014

Anche un brand di punta d'oltremanica come Topman si è lasciato affascinare per l'autunno inverno 2014 – 15 da uno dei capispalla più importanti e classici del guardaroba maschile: il cappotto. Tuttavia abbiamo visto come anche questo capo abbia subito nel corso dei decenni modifiche ed aggiustamenti, seguendo (non c'era del resto altra strada da prendere) i diktat ed i capricci imprevedibili della moda. Sul finire degli anni ' 90, stilisti e marchi di tendenza hanno iniziato ad accorciarlo e snellirlo nella forma e nel taglio, dandogli spesso e volentieri un tocco maggiormente spigliato e casual. Un tratto questo che ha più o meno mantenuto intatto, salvo qualche eccezione, sino ai giorni nostri.

Per la nuova stagione fredda, il britannico Topman ha creato tutto un line-up di cappotti che reinterpretano tagli classici, condendoli però con dettagli squisitamente moderni. Dal modello in tessuto cammello a quello nero a due bottoni, dal doppiopetto di un bel color melanzana (di tonalità quasi rabbuiata) al modello con le maniche alla raglan e la piccola fantasia quadrettata bianca e nera.

Un range vasto e dinamico che va decisamente incontro alle esigenze dell'uomo di oggi, cercando di dare ogni volta una nuova praticità al cappotto, di renderlo, diciamolo pure, il meno ingombrante possibile. In questi ultimi decenni molti uomini gli hanno infatti preferito il più comodo e svelto giubbotto. Tuttavia il cappotto mantiene (e dona invariabilmente a chi lo indossa) un' allure sicuramente diversa. Sicuramente più chic e sofisticata. Un primato d'eleganza di cui il cappotto va da sempre fiero.

(gp)

I cappotti da uomo Zara

cappotto-zara-

I Cappotti per lui firmati Zara per l'inverno 2015

04 novembre 2014

Passando in rassegna i cappotti più “in” della stagione fredda 2014- 15 non poteva certo mancare all'appello un gigante della moda low-cost come Zara. Il brand spagnolo ne dispiega infatti una gamma mossa e variata. Tutti capi di grande duttilità che sembrano incarnare alla perfezione lo spirito dell' uomo moderno sempre così spigliato, attento al glamour e ahimé (piccola nota dolente) perennemente di corsa. Per un uomo di tale pasta e stile di vita, il cappotto deve essere per forza di cose di taglio svelto e snello. Facile da indossare e magari sfilare con pochi e frettolosi gesti. Nulla insomma che intralci od appesantisca. Specchio leale e fedele della caoticissima esistenza moderna.

Così Zara, instancabile come non mai, ci offre sia il mini cappotto a vestaglia di cammello per una silhouette elegantissima e dinamica che il modello dritto e spigato per un uomo più serioso oppure – perché no - quello nero a due bottoni, arricchito da un collo di pelo removibile. Le offerte non si fermano certo qui ma ovviamente proseguono con una serie di sofisticati doppiopetti sia grigi che neri perfetti per ogni occasione. I prezzi naturalmente si mantengono piuttosto bassi, sfiorando senza mai oltrepassarli i duecento euro.

zara-cappotti-

Un line-up dunque ancora una volta vasto che include stili diversi ma tutti (e non potrebbe essere diversamente ) di gran moda. Dal modello più elegante e sofisticato a quello più casual e disinvolto, da quello con la cintura stretta in vita a quello di linea smilza e dritta, il cappotto firmato Zara cavalca l' autunno inverno 2014 - 15 senza perdere nemmeno un colpo.

(gp)

I cappotti da uomo Fay

I cappotti uomo Fay per l'inverno 2015

I cappotti uomo Fay per l'inverno 2015

11 novembre 2014

Oggi la nostra lente di ingrandimento ci mostra più da vicino, sottolineandone pregi e difetti, dettagli e sfumature, un range di cappotti dalla firma prestigiosa come Fay. Un marchio del gruppo Tod's che, come ben sapete, fin dai suoi lontani esordi (si parla addirittura dei primi anni del secolo scorso) ha fatto del lusso il suo punto di forza, la sua vela sempre gonfia di vento. Un lusso, badate bene, discreto e seducente, mai esibito, mai volgare. Tutte caratteristiche che sono del resto individuabili anche in questo ultimo line-up di cappotti, dove eleganza e lusso si impongono con leggerezza, in punta di piedi e senza exploit hollywoodiani.

Dal tocco casual del monopetto a tre bottoni di sportivissimo fustagno e dotato di gilet interno, imbottito e facilmente removibile al doppiopetto elegante e sofisticato in panno gessato, foderato in raso di seta e con una nostalgica ma molto trendy martingala. Le proposte Fay per l'inverno 2015 non finiscono certamente qui ma proseguono con una serie di cappotti dalla linea ora classica, ora moderna e raffinata come nel caso del corto monopetto in panno di lana e cashmere che sfodera anche uno spacco posteriore ed un gilet incorporato per difenderci a doppia mandata dal freddo.

cappotti-fay-

Soluzioni diverse che sanno di volta in volta coniugare egregiamente esigenze di praticità (la vita moderna ha i suoi ragionevolissimi imperativi) ed un imprescindibile desiderio di eleganza che accompagna l' uomo Fay in ogni momento della sua lunga giornata. Certo i prezzi si mantengono piuttosto alti ed in alcuni casi specifici si raggiungono anche i 1.600 euro. Tuttavia non possiamo dimenticarci che ci troviamo di fronte a capispalla di qualità e la qualità, ahimè si sa, difficilmente la si trova in giro per pochi euro.

(gp)

I cappotti da uomo Geox

geox-uomo-

Gli imbottiti da uomo firmati Geox

19 novembre 2014

Nato negli anni novanta e battezzato Geox (un nome che molto saggiamente unisce e fonde insieme un termine dal sapore antico come geo, terra, ed una lettera, la x, che simboleggia invece il mondo moderno dei giorni nostri governato dalla tecnologia) ha fatto passi da gigante, imponendosi, anno dopo anno, come uno dei brand leader del settore sia delle calzature che dell' abbigliamento. Un primato coi fiocchi raggiunto non solo qui in Italia dove è nato, ma anche in buona parte del mondo e si sa quanto la concorrenza in questi settori e di questi tempi sia agguerrita se non addirittura spietata.

Oggi la nostra attenzione tuttavia tralascia le scarpe e va per intero ai suoi cappotti a giaccone; capi dalle linee dinamiche e sportive che ancora una volta puntano con fermezza e lungimiranza su qualità e tecnologia (naturalmente senza tralasciare l' aspetto esteriore che l'uomo moderno si sa coltiva con un pizzico di ossessione e tanta vanità).

geo-1

Nella nuova collezione per l'autunno inverno 2014 – 15, accanto ai capispalla in tessuto memory di cui è già stato detto e scritto ampiamente, fa il suo ingresso (possiamo tranquillamente definirlo anche trionfale) Amphibiox. Un overcoat che non solo è stato realizzato in un tessuto all'avanguardia come il nylon Taslan, ma vanta (e qui bisogna assolutamente prendere nota) anche una membrana microporosa che gli permette una totale impermeabilità. L'imbottitura invece è in ovatta Thermore che non deforma la linea snella ed asciutta del capo. Il prezzo si aggira attorno ai 300 euro. Un imbottito destinato a diventare entro breve un vero must have della stagione fredda.

(gp)

I cappotti da uomo Gucci

Cappotti Gucci uomo inverno 2015

Cappotti Gucci uomo inverno 2015

25 novembre 2014

In un post “dedicato”, non potevano certo mancare all' appello i cappotti firmati Gucci. Un marchio prestigioso, con un lungo passato e che ha fatto volare alto il Made in Italy in tutto il mondo anche in anni lontani. Oggi, dopo cambiamenti e traversie varie di cui abbiamo letto sui giornali, il brand poggia saldamente sul talento di Frida Giannini, suo direttore creativo dal 2006 (parliamo naturalmente di tutte le linee e non solo di quella legata alle borse o al pret-à-porter donna)

Per la stagione fredda targata 2014 – 15 l' influenza degli anni '60 e della tanto celebrata Swinging London ha sedotto irrimediabilmente (come accade del resto con i grandi amori) l'estro della Giannini, plasmando buona parte della collezione. Così è pacifico ritrovarla spesso e volentieri anche nelle linee dei cappotti, soprattutto in quelli di tessuto casentino declinati qui in gialli pallidi o tinte panna, dove spiccano preziosi bottoni di corno. Traendo poi ispirazione dalla Londra di Mary Quant, di Carnaby street, dei Beatles non potevano certo mancare i corti cappotti dal taglio smilzo ed asciutto che sfoderano cinture in vita e dettagli in pelle (sempre nera), in perfetta sintonia ovviamente con il resto del capo.

gucci-cappotto-

Una collezione di capispalla dove il lusso rimane fermamente al timone, puntando su una nostalgia trendy e sofisticata. D' altronde il marchio non può mai venire meno ai principi fondanti del suo successo internazionale e che, come è noto a tutti, ha conquistato e sedotto più generazioni. Un successo che continua a seminare bene e raccogliere inevitabilmente plausi in giro per il mondo.

(gp)

I cappotti da uomo Dolce & Gabbana

Cappotti uomo firmati Dolce & Gabbana

Cappotti uomo firmati Dolce & Gabbana

05 dicembre 2014

Quando si parla di moda e nella fattispecie di cappotti da uomo non si può non parlare del duo più celebre e celebrato della fashion scene come Dolce & Gabbana. Amati e vezzeggiati delle star di ben cinque continenti, i due stilisti italiani ci consegnano ad ogni nuovo cambio di stagione una collezione che, state pur certi, farà parlare, nel bene e nel male, di sé. Impossibili dunque non passare sotto la nostra piccola lente di ingrandimento i loro cappotti per l'inverno 2015.

Più fogge e colori per un uomo volubile, esigente e certamente trendy. Una gamma di capispalla semplicemente principeschi, dove il glamour è sempre di casa, anzi diventa una seconda pelle. Quasi l'aria che si respira. Dal modello corto a doppio petto di un accesissimo rosso cardinale a quello di pelle di un particolare marrone pulce (tonalità inventata dalla briosissima Rose Bertin, sarta personale di quella grande lanciatrice di mode che nel settecento fu Maria Antonietta di Francia), dal cappotto rigorosamente scuro a quello che presenta un minuscolo e rado motivo a fantasia, nulla è mai troppo poco per l' uomo Dolce & Gabbana che, ancora una volta, affronta la stagione fredda con grinta e stile. Un pizzico di sfacciataggine e tanto glam.

Cappotti uomo firmati Dolce & Gabbana

Va da sé che i prezzi, vista la preziosità dei capi, si mantengano piuttosto sostenuti ma nel complesso non esagerati. Si passa dai 1,500 euro per il cappotto rosso di tessuto doppio di lana vergine ai 2,750 per il modello grigio di lana chevron con martingala e piccola fantasia. In ogni caso per eventuali acquisti online potete cliccare qui. Se siete interessati, affrettatevi perché le taglie disponibili si stanno rapidamente esaurendo.

(gp)

I cappotti da uomo Zegna

Cappotti uomo Zegna pe l'inverno 2015

Cappotti uomo Zegna pe l'inverno 2015

15 dicembre 2014

Elegante e naturalmente chic, l' uomo firmato Zegna (parliamo indistintamente di tutte le sue linee, dalla prima all'ultima nata) quando sceglie un cappotto per la stagione fredda, lo fa, diciamolo pure, a colpo sicuro, puntando su un soprabito che agevoli sempre e comunque il movimento e scolpisca elegantemente la sua figura. Due richieste pressoché irrinunciabili (e come non essere del resto d'accordo con il suo punto di vista?)

Per l' inverno 2015, le collezioni del celebre marchio offrono (principalmente) due modelli esclusivi, due capi che potremmo definire, senza timore di venire smentiti, impeccabili. Così se Ermenegildo Zegna, vanto da sempre di tutto il nostro Made in Italy, scommette su un cappotto in puro cashmere a tre bottoni e di un prezioso blu scuro, Z Zegna si affida invece ad un soprabito più sportivo in jersey infeltrito e di un inarrivabile grigio scuro melange che sembra essere nato (o così almeno ci sembra) per accompagnare un bel paio di blu-jeans, creando subito e senza incertezze un look casual chic di sicuro effetto.

Cappotti uomo Zegna pe l'inverno 2015

Entrambi i cappotti poi sono caratterizzati da dettagli squisiti, particolari che fanno per l' ennesima volta la differenza, dalla fodera morbida e serica del soprabito in cashmere al bordo in lana vergine di quello di taglio più svelto e giovanile. Il prezzo naturalmente varia, anche se si mantiene su un registro medio-alto; per il primo il costo si aggira infatti attorno ai 2.890 euro, mentre per il secondo sui 795. Ricordiamo en passant che i due cappotti sono ancora disponibili sul sito ufficiale del marchio, così se volete, potete cliccare qui.

(gp)

I cappotti da uomo Bershka


I cappotti uomo firmati Bershka

I cappotti uomo firmati Bershka

24 dicembre

Il cappotto nel corso degli anni (e sono veramente tanti) ha subito le sue alterazioni, lasciandosi volentieri tentare dalle lusinghe delle mode passeggere, dei diktat di stilisti e brand di prestigio che fanno indiscutibilmente tendenza. In questi ultimi anni ci siamo spesso trovati di fronte a soprabiti dalla linea snella e breve che tendevano (e ancora tendono) quasi a scolpire la figura maschile. A slanciarla, a renderla il più possibile leggera. Per la stagione fredda un marchio del low cost come Bershka ha pensato bene di ispirarsi così per i suoi cappotti (non molti per dire la verità)al parka. Una fusione che per l’ennesima volta ha dato vita a capispalla dal taglio corto e svelto (del resto questa è la moda).

Partiamo immediatamente con il cappotto grigio antracite in lana e tessuti acrilici che rivela prontamente la sua irresistibile versatilità. Perfetto (questo il suo segreto) sia con eleganti abiti a giacca che con tenute più casual. Un capo passepartout per intenderci che il marchio spagnolo mette in vendita (anche online) per meno di cento euro.

I cappotti uomo firmati Bershka

Se poi la vostra indole vi porta invece verso un outwear più sportivo e rilassato, Bershka ha creato anche un cappotto corto con tanto di cappuccio che potrebbe fare al caso vostro. Realizzato in tessuto acrilico ma con interno removibile (un’innegabile comodità e vantaggio), il capospalla potrà essere vostro per una somma pressoché irrisoria (119 euro). Tentazioni a cui si può anche cedere senza grossi rimorsi o pentimenti.

(gp)

I cappotti da uomo Dsquared2

I cappotti uomo griffati Dsquared

I cappotti uomo griffati Dsquared

09 gennaio 2015

Per chi ama la moda e lo stile dei gemelli Dsquared, questo è il momento giusto per avventurarsi in qualche buon acquisto. Con la stagione dei saldi varata solo alcuni giorni fa, le occasione per agguantare finalmente un sogno di stoffa, di lana o di pelle (i sogni sono tanti e vari) è indubbiamente a portata di mano. Il nostro interesse tuttavia, almeno per oggi, è limitato ai cappotti, baluardo classico (e per questo sempre elegante) contro i rigori del grande o piccolo inverno (dipende dopotutto dai capricci del clima e dal saliscendi delle temperature).

Per la stagione fredda 2015, gli instancabili ed inimitabili Dan e Dean Caten hanno creato due cappotti che in un batter d’occhio ci hanno prontamente sedotto: il modello Tokyo e quello Chicago. Il primo in pura lana, di linea snella ed asciutta, finisce ampiamente sopra il ginocchio e mantiene un tocco più tradizionale e chic. Il secondo di gusto decisamente più sportivo ed in feltro di lana offre invece una moltitudine di tasche con patte, spacco sul retro e fodera con logo. Entrambi i modelli hanno poi revers a specchio e sono naturalmente Made in Italy. Una garanzia questa che non va assolutamente trascurata.

I cappotti uomo griffati Dsquared

Come dicevamo poi ad inizio di post, con un po’ di fortuna è anche possibile trovarli ora scontati. Sconti nel complesso piuttosto importanti, visto che possono abbattare il costo iniziale di trecento, quattrocento euro in un colpo solo. Dai 1300 euro circa di inizio stagione si arriva tranquillamente attorno ai 800-900 euro per ogni singolo capo. Un affare niente male.

(gp)

Via | Luisaviaroma

Cappotti da uomo Prada

Prada: i suoi cappotti per l'inverno 2015

Prada: i suoi cappotti per l'inverno 2015

14 gennaio 2015

Non si può parlare di cappotti senza dare almeno uno sguardo ai modelli che Prada ci propone per questo inverno. Un brand celebre per un’ eleganza rigorosa, ricercata e maniacalmente attenta ai dettagli. Come ben sapete, la sua sfilata per la stagione fredda 2015 ha mostrato una severità di linee, di colori dove il particolare fa immancabilmente la differenza, creando ogni volta, sulle ali di una suggestione che muove da idee sapienti, la nota che eleva e differenzia. Del resto (davvero impossibile dimenticarlo) ci troviamo di fronte ad uno dei grandi nomi del nostro Made in Italy.

Proprio nei cappotti, argomento che ci interessa particolarmente da vicino, il tocco di Miuccia Prada si fa sentire con particolare forza. Così ecco il soprabito da portare rigorosamente slacciato, in modo da lasciare intravedere, tra un passo e l’ altro, la sofisticata fodera nera. Un dettaglio poi ripreso anche da spalle e revers. Se poi amate la sfumatura estrosa, la rifinitura elegantemente bizzarra arriva anche il cappotto di un blu quasi pervinca, corredato questa volta però di un giubbetto smanicato e di tinta diversa (nella foto è in versione nera).

Prada: i suoi cappotti per l'inverno 2015

I capispalla di Prada puntano dunque su un rigore che a tratti sa anche alleggerirsi, offrire la nota frivola, il gioco garbato dei contrasti. Una strategia seduttiva che affonda le sue radici (è bene non dimenticarlo) in una ricerca attenta e capace e che, ad ogni cambio di stagione, incanta clienti e compratori provenienti da tutto il mondo.

(gp)

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail