Tg5 in mutande: quando l'informazione è un po' troppo "trasparente" (Foto e Video)

Il telegiornale diretto da Clemente Mimun è davvero trasparente. Pure troppo!


Cosa sta succedendo al Tg5?

È stata la puntata di Striscia la Notizia del 17 ottobre scorso a sollevare il caso e noi di FashionBlog non abbiamo alcuna intenzione di lasciarcelo sfuggire. Una delle prerogative dell'informazione è la trasparenza e il telegiornale diretto da Clemente Mimun sulla rete ammiraglia Mediaset ha deciso di prendere alla lettera questo assioma. Pure troppo. Complice una squadra di stylist piuttosto furbetta, le malcapitate giornaliste delle varie edizioni quotidiane rischiano di finire davvero in mutande. Non ci credete? Ecco la prova:

Tg5 in mutande: quando l

Insomma, oltre al mezzo busto c'è di più e la trasparente scrivania in dotazione dello studio del Tg5 ha tutte le intenzioni di dimostrarlo in diretta nazionale. È davvero possibile che nessuno se ne sia accorto? Fortunatamente il tiggì satirico di Antonio Ricci ha fatto scendere in campo il suo proverbiale occhio di lince ed ora eccoci qua, pronti a riportarvi la "notizia" più "trasparente" che ci sia. Perdonate l'abuso di virgolette ma era davvero difficile farne a meno.

Vittime di questo scherzetto almeno tre volti noti del Tg5: Paola Rivetta, Costanza Calabrese e Barbara Pedri. Le nostre saranno consapevoli del livello di approfondimento dell'informazione che ci regalano quotidianamente? Nel dubbio, a questo link, trovate il video del servizio di Striscia la Notizia di venerdì scorso. E qui di seguito la nostra gallery dei perpetrati misfatti. Il "Sexy Tg5" avrà davvero trovato il modo di aumentare la curva degli ascolti? A voi l'ardua sentenza...

sharon


Tg5 in mutande: quando l'informazione è un po' troppo "trasparente"

  • shares
  • Mail