Pizzo e stampe retrò per le scarpe Dolce&Gabbana autunno-inverno 2014-2015

Domenico Dolce e Stefano Gabbana ci propongono una collezione di calzature da donna dal fascino davvero unico che mixano un gusto contemporaneo con suggestioni barocche.

Se lo stile retrò trionfa nella nuova linea di bijoux, non poteva essere altrimenti per la collezione di scarpe da donna che Dolce&Gabbana ci propone per la stagione autunno inverno 2014 2015. Il brand è spesso oggetto di discussioni, anche per vicende non strettamente connesse al mondo della moda - il tweet di Stefano Gabbana sul caso Moncler ha scatenato qualche polemica - ma la griffe ci regala soprattutto interessanti linee di moda ed è di calzature che vogliamo parlare in questo momento. L'atmosfera retró e anche un po' fantasy della sfilata della griffe si ritrova in questa linea di scarpe, decisamente originale.

Il brand punta molto sulle décolletes che tornano a punta stretta e senza plateau; la vera originalità sta nei motivi che le decorano interamente come le stampe vintage, barocche o il pizzo che non puoi mai mancare nelle proposte del brand, tendenzialmente ispirate al mediterraneo.

Nella collezione ci sono sia tacchi alti che kitten heels e non mancano le ballerine, decorate esattamente come i modelli con il tacco.

Nella collezione fanno la loto comparsa anche degli stivali molto originali fino al ginocchio contraddistinti da stampa barocca all over in jacquard.

Per chi ama la comodità c'è spazio anche per le slippers proposte sempre con motivi di ispirazione barocca su velluto.

scarpe Dolce&Gabbana autunno-inverno 2014-2015

scarpe Dolce&Gabbana autunno-inverno 2014-2015

Ci piace

I colori, i motivi originali e il pizzo rendono queste scarpe un accessorio unico, da coordinare ad un look minimal per renderlo più vivace e particolare. Gradita anche la presenza di tacchi ci altezze diverse, non sempre scontata.

Non ci piace

Lo stile scelto dal brand è un po' ripetitivo? Forse si. La griffe è ormai facilmente identificabile con un mood un po' vintage e sarebbe interessante vedere delle proposte un po' diverse.

  • shares
  • Mail