Gucci, chi sarà il prossimo direttore creativo?

L'addio di Frida Giannini lascia il campo a speculazioni sul nome del prossimo stilista che guiderà le collezioni del marchio.

Frida Giannini ha lasciato Gucci assieme a Patrizio di Marco, compagno di vita e lavoro: ufficialmente l'addio sarà dal prossimo anno, ma la notizia ha scioccato notevolmente il mondo della moda perché è giunta completamente inaspettata alle orecchie di chiunque, anche dei più bene informati sul fashion gossip. Mentre l'amministratore delegato Patrizio di Marco è stato sostituito con Marco Bizzarri dopo qualche giorno, il posto della direzione creativa di Gucci è ancora virtualmente vacante.

Gucci Sales Down By Half

I giri di poltrone non sono una novità nel mondo della moda e nel 2014 ne abbiamo visti davvero moltissimi: sono tanti gli stilisti che hanno abbandonato le direzioni creative di marchi prestigiosi senza atterrare ancora da nessun altra parte. Non sono da meno anche designer stabili in solide roccaforti del lusso, dati però come possibili candidati alla poltrona di Gucci.

La scelta principale spetta indubbiamente a Kering, il gruppo francese di François-Henri Pinault che dovrà decidere se continuare nel solco di Frida Giannini.

Chi sarà il prossimo direttore creativo di Gucci?


Nel toto-nomi è impossibile non nominare Marco Zanini, fresco di divorzio dalla maison Schiaparelli dopo due sole collezioni applaudite per l'estro: il giovane stilista potrebbe essere un outsider a livello di stile e farebbe virare maggiormente il marchio fiorentino sul discorso "couture". Anche in Schiaparelli manca ancora il nome del nuovo direttore creativo.
Schiaparelli : Runway - Paris Fashion Week : Haute-Couture Fall/Winter 2014-2015

Un azzardo potrebbe essere Olivier Theyskens, a spasso dopo i tre anni in Theory: già candidato alla guida di Givenchy in passato, lo stilista belga porterebbe quel tocco dark e gotico che potrebbe svoltare l'estetica del marchio.
Theyskens' Theory - Backstage - Fall 2013 Mercedes-Benz Fashion Week

Anche Joseph Altuzarra è stato messo nel mucchio: formatosi alla corte di Riccardo Tisci da Givenchy, è stato eletto Womenswear Designer Of The Year ai CFDA Awards 2014 ed è uno dei nuovi nomi sui quali si punta moltissimo nel mondo della moda.
Altuzarra for Target Launch Event

Tra quelli più vociferati ma meno certi, perché solidi sulle loro poltrone, si è parlato anche di Riccardo Tisci e Phoebe Philo: il direttore creativo di Givenchy è stato uno dei più rumoreggiati sull'eredità Gucci ma potrebbe essere difficile che abbandoni un sodalizio tanto forte come quello con la maison francese, mentre la stilista di Céline sarebbe una delle candidate preferite per la sua capacità di creare oggetti icona (il rilancio del marchio francese lo si deve in larga parte alle sue intuizioni).

FASHION-FRANCE-GIVENCHY

Si è anche supposta Maria Grazia Chiuri, che potrebbe interrompere il sodalizio con Pier Paolo Piccioli da Valentino, o Tomas Maier, che lascerebbe così Bottega Veneta (come ha scritto Paola Bottelli su Il Sole24ore).

I nomi sono tanti ma per ora dalla maison Gucci tutto tace: e il silenzio non è mai un buon segno, nel mercato della moda.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail