Da Versace Kate Hudson in rosso dà scandalo con mamma Goldie Hawn in versione Madame Tussauds

In occasione della sfilata di Atelier Versace a Paris Haute Couture, occhi puntati non solo in passerella, ma anche nel parterre, dove a farsi notare (e non proprio positivamente) sono stati il look di Kate Hudson e i volti di Donatella Versace e Goldie Hawn.

Atelier Versace a Paris Haute Couture ha presentato la sua collezione di Alta Moda primavera-estate 2015, con il solito mix di rock e sensualità che rende il marchio della Medusa facilmente prevedibile su ogni passerella. Ma a Parigi, nella giornata inaugurale della Settimana dell'Haute couture, ad attirare gli sguardi è stato soprattutto il parterre, sono state soprattutto alcune ospiti intervenute per la sfilata.

Donatella Versace, con il suo inconfondibile sorriso artefatto e i suoi lineamenti del viso statici, frutto forse di un po' troppi interventi chirurgici o di troppe iniezioni di botox, dai quali, ahimè, non si può più tornare indietro, ha accolto a braccia aperte due dive del cinema internazionale come Goldie Hawn e Kate Hudson. Made e figlia hanno lasciato una scia di critiche e polemiche.

Mamma Goldie Hawn è apparsa un po' in stile Madame Tussauds, ingessata nell'abito Dior scelto per l'uscita parigina, ma anche nelle espressioni del viso, come se anche lei avesse abusato di piccoli o grandi interventi per poter scongiurare gli anni che inevitabilmente passano per tutti.

Dal canto suo la figlia Kate Hudson ha indossato proprio un abito della collezione che però ha lasciato poco spazio all'immaginazione: l'attrice a sua insaputa (spero) ha dato scandalo mostrando ciò che non doveva essere mostrato del suo bel fisico.

Insomma, diciamo che il trio qui sotto ha fatto molto parlare di sè a Parigi... e non sempre nel bene, ma l'importante è che se ne parli, no?

Atelier Versace partrerre

Foto | pagina Facebook Versace

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail