Paris Haute Couture, le romantiche ball gowns di Stéphane Rolland per la primavera estate 2015

Stéphane Rolland ha conquistato Parigi con una romantica collezione primavera estate 2015: tessuti leggeri, gonne voluminose e trasparenze.

L’Alta Moda di Parigi ha finalmente regalato delle belle emozioni con la sfilata di Stéphane Rolland per la primavera estate 2015. Numerose le collezioni che di Haute Couture hanno mostrato poco, purtroppo. Il sogno del vestito irraggiungibile sembra essersi spento all’ombra della Tour Eiffel. E poi un raggio di sole, finalmente la donna è tornata a essere Venere, Musa, protagonista assoluta con abiti che sono sicuramente esagerati e inappropriati per una donna “normale” che rappresentano quel mondo di femminilità che ci piace tanto e di cui almeno una volta vorremmo fare parte.

Stephane Rolland

Grandi gonne vaporose, il tradizionale balloon gowns da sera, trovano nella matita di Stéphane Rolland nuova vita: sembrano delle gabbie, dei sottogonna che lasciano intravedere la struttura dell’abito e le forme della donna. Alcuni modelli sembrano dei fiori, con balzi di seta come petali dal sapore orientale. Predominano i colori chiari, come il bianco e il beige, con dettagli in contrasto. Meraviglioso l’oro, che rende ancora più preziosi i modelli.

Per le grandi occasioni poi non manca il nero, l’evergreen per eccellenza, caratterizzato da fortissimi trasparenze che nulla lasciano all’immaginazione. Infine, un ultimo dettaglio: qui la donna è donna. Forse vive un po’ di cliché, ma è giusto così se si cerca di dipingere una principessa. Stéphane Rolland ha bandito dunque i pantaloni.

Ci piace

Sicuramente l’eleganza e la raffinatezza. Gli abiti sono delle nuvole leggere, preziosissime. Stéphane Rolland ha saputo interpretare l’Alta Moda senza togliere modernità ad abiti dal gusto classico.

Non ci piace

Alcune trasparenze sono esagerate anche sul red carpet. Ci sono abiti che potrebbe indossare solo Rihanna. E poi tende a copiare un po' troppo se stesso: l'auto-citazione dovrebbe essere passata di moda, giusto per restare in tema.

Foto | Stéphane Rolland su Twitter

  • shares
  • Mail