Lacoste uomo autunno inverno 2015 2016, un tocco di primavera per i mesi del "gran freddo"

Una collezione che non solo rende doveroso omaggio a René Lacoste, ma inietta anche nelle vene rabbuiate dell’autunno e dell’inverno una linfa briosa che, di solito, troviamo soltanto in primavera. Un sovvertimento che tuttavia seduce ed irretisce.

Lacoste uomo autunno inverno 2015-16

Lacoste uomo autunno inverno 2015-16
Lacoste uomo autunno inverno 2015-16
Lacoste uomo autunno inverno 2015-16
Lacoste uomo autunno inverno 2015-16
Lacoste uomo autunno inverno 2015-16
Lacoste uomo autunno inverno 2015-16
Lacoste uomo autunno inverno 2015-16
Lacoste uomo autunno inverno 2015-16
Lacoste uomo autunno inverno 2015-16
Lacoste uomo autunno inverno 2015-16
Lacoste uomo autunno inverno 2015-16
Lacoste uomo autunno inverno 2015-16
Lacoste uomo autunno inverno 2015-16
Lacoste uomo autunno inverno 2015-16

Innegabilmente sfogliando il nuovo e dinamicissimo catalogo che Lacoste ha pubblicato per il prossimo autunno inverno si ha quasi l’impressione di aver sbagliato stagione o più semplicemente anta dell’armadio. Nell’ ultimo line-up del noto marchio francese vi è senza ombra di dubbio uno spirito primaverile che lo attraversa come una brezza marina da parte a parte.

Così abituatevi fin da subito (ed immagino che lo farete volentieri) ai blu dai riflessi caldi, alla tante righe e, naturalmente, non potevano in alcun modo mancare, alle sempre più leggendarie polo che, questa volta, sfoderano arancioni addirittura estivi.

Sicuramente Lacoste adotta una strategia sui generis, nata per arginare le malinconie inevitabili dell’ autunno, condire i giorni di pioggia, di solito così abbondanti, con pennellate inattese di colore, a volte discretamente blu oltremare, altre invece spavaldamente verde speranza.

Lacoste uomo autunno inverno 2015-16

Ci piace

Un plauso sentito a questa collezione che omaggia René Lacoste, fondatore del brand e tennista di gran fama. Un range che offre tocchi leggeri ad una stagione che di solito rabbuia.

Non ci piace

Il rischio più grande è che illudendosi di vivere in una primavera eterna si esca poco coperti (ma niente paura Lacoste in verità ha pensato anche a questo)

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail