La donna di Andrea Incontri per la primavera estate 2016 si veste di specchi alle sfilate di Milano

Alle sfilate di Milano è stata presentata oggi la collezione primavera estate 2016 di Andrea Incontri, fatta di outfit ricoperti di specchi e superfici riflettenti. La metafora richiama lo specchietto della macchina in cui la donna comune si guarda appena uscita di casa, nella frenesia di tutti i giorni.

Le gonne e gli abiti sono i protagonisti della collezione a discapito dei pantaloni e di indumenti più maschili. Le prime sono principalmente longuette aderenti e sensuali, o a vita alta e corte, che evidenziano le gambe e che rendono il punto vita il focus dell'outfit. Ci sono anche tailleur e abiti adatti all'ufficio, ribadendo un ruolo attivo della donna. Tra i materiali vediamo un grande uso di tessuti che creano trasparenze ammiccanti, ma anche pelle scamosciata e un tessuto metallizzato che riproduce in qualche modo la superficie riflettente dello specchio. Tra i colori c'è un grande uso del nero, del bianco e di una fantasia astratta sui toni del grigio, troviamo dei tocchi di cromie più accese come il bordeaux e il blu elettrico. Specchietti intagliati decorano gonne e maglie, per ribadire il tema della collezione.

Tra gli accessori più proposti da Andrea Incontri per la primavera estate 2016, le borse e gli zaini con frange sono i più gettonati, assieme ad una collana strangolino in colori diversi. le scarpe sono eleganti decolletè a punta in vari colori e finiture.

Eleganza
7

Originalità
7

Tavolozza di Colori
5.5

Sensualità
6

Vestibilità e taglio
6

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail