Pitti Uomo Firenze Gennaio 2017: il tailoring activewear di Patrizia Pepe

Un classico contemporaneo che gioca con la street culture e che strizza l’occhio al mondo sport. Questa la sintesi della collezione maschile autunno inverno 2017 2018 di Patrizia Pepe presentata a Pitti Uomo 91. Scopri tutto su Fashionblog

Un classico contemporaneo che gioca con la street culture e che strizza l’occhio al mondo sport. Questa la sintesi della collezione maschile autunno inverno 2017 2018 di Patrizia Pepe presentata a Pitti Uomo 91.

Capi istituzionali del guardaroba maschile vengono così personalizzati da accessori e rifiniture tecniche senza rinunciare all’eleganza e al soul rock: il cappotto e il montgomery sono realizzati in panno e customizzati con rete di nylon; gli abiti e le camicie, dal caratteristico taglio fittato, riportano particolari come zip, catarifrangenti, bande elastiche, applicazioni termosaldate e finiture gommate; le giacche offrono interni sorprendenti, per il mix di cromie e per la tecnicità dei materiali utilizzati.

Nello studio dei tessuti si ricerca ugualmente comfort e tecnicità: il bouclè morbido e dall’aspetto accattivante; il panno bianco melange, micro jacquard o maxi stripes; il rip-stop di nylon ultraligth con un’importante gamma colori; il jersey tecnico sia per abito che per capospalla; le armature in flanella e gli jacquard lucidi/opachi; il check doppio con inserti di ciniglia; il gessato fluo per sdrammatizzare un classico; L’eco-shearling, la pelle e il denim pulito con appeal tecnico-sartoriale.

La maglieria si declina in merinos sottile, tinto a freddo o con rifiniture in filato di nylon; in jacquard bicolore e contrasti fluo vanisè; in righe agugliate tono su tono; in cardato misto cachemire; in filati di finezza grossa, definiti “svuotati”, che conferiscono leggerezza al prodotto. Le calzature, tra ginnico e classico, in vitello spazzolato con inserti di fluo.

La cartella colori, di chiara ispirazione urban, si basa su nero e bianco, declinazioni di grigio e di blue, su rosso ciliegio e su tagli di verde fluo. Il risultato, coniugando tailoring e activewear, è un nuovo concept del vestire, dalle linee pulite e minimali, giocato sulla ricerca e la cura del dettaglio.

  • shares
  • Mail