New York Fashion Week, Jeremy Scott collezione autunno inverno 2017-2018

Jeremy Scott porta sulle passerelle della New York Fashion Week la sua collezione autunno inverno 2017-2018, apparentemente è sempre il solito Jeremy burlone e scanzonato ma in realtà qualcosa è cambiato. Non si può separare l’industria della moda americana con i recenti sviluppi politici e il ruolo di Donald Trump, Jeremy Scott è arrabbiato e mostra tutto il suo disappunto nel fashion show.

Jeremy Scott ci dimostra che abbiamo perso la capacità di separare la realtà dalla finzione, mette sullo stesso piano personaggi come Gesù, Elvis Presley e Marilyn Monroe, dimostrandoci che anche Trump non è altro che una celebrità e non un politico e nemmeno un uomo in grado di decidere le sorti di un paese... Se portiamo la sua riflessione in Italia è facile notare che noi abbiamo fatto lo stesso con un comico, ma questa è un’altra storia.

La collezione di Jeremy Scott è ricca di riferimenti, mescola sacro e profano, i pantaloni a zampa con la stampa di Gesù sono l’emblema della follia che il designer cerca di farci vedere. Per il resto troviamo il suo amore folle per la pop art, i colori vivaci, le pellicce sintetiche e chiare ispirazioni al 1960 e al 1970.

Eleganza
7

Originalità
8

Tavolozza di Colori
8

Sensualità
7

Vestibilità e taglio
7

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail