Etro collezione donna autunno inverno 2017 2018: la Paisley Tribe

La collezione donna Etro autunno inverno 2017 2018 racconta l'unione, la gioia e l’entusiasmo della Etro Paisley Tribe, un gruppo di intrepide esploratrici, piene di energia e colori. Scopri tutti i look su Fashionblog

La collezione donna Etro autunno inverno 2017 2018 racconta l'unione, la gioia e l’entusiasmo della Etro Paisley Tribe, un gruppo di intrepide esploratrici che come in un festival, sfilano nella massima libertà, piene di energia e colori. Lo stile positivo e libero della collezione si fonde insieme ad un’esplosione di colori e di motivi.

Non esistono codici, tutte le regole sono infrante, i simboli assumono un nuovo significato, culture misteriose si materializzano in un’atmosfera di spiritualità, energia e positività. L’arte di Etro è capace di combinare stampe e tessuti differenti tra loro in un mix sportivo e funzionale.

La donna Etro questa stagione indossa con disinvoltura capispalla oversize, come gli enormi parka in tweed e piumini jacquard patchwork, dai quali emergono lunghi abiti leggeri plissettati con stampe paisley. La vestaglia è reinterpretata in versione quasi regale, con maniche in stile kimono, dettagli a righe e bordi con nastri.

Gli abiti sono molto lunghi o molto corti e drappeggiati. I pantaloni sono trapuntati e ricchi di stampe, portati con giacca abbinata, in uno stile pigiama che ricorda la tenuta da judo. Le stampe raccontano l’atmosfera e lo spirito della collezione. Per questa stagione Veronica Etro ha fuso mondi diversi, reinterpretando il motivo paisley con colori psichedelici.

Mandala circolari, motivi cravatteria e il florilegio dell’Albero della Vita si rifrangono come in un caleidoscopio creando nuove simmetrie. Le righe decise creano forti geometrie, mentre il motivo leopardato richiama il fascino dell’esotico. La tradizionale palette di colori invernali quali fango, bordeaux e nero sono accesi dai toni brillanti del fucsia, cobalto, verde smeraldo e giallo acido.

Broccati intricati sono arricchiti da nastri colorati, che ricordano le variopinte selle etniche degli yak. I tessuti jacquard includono incursioni dorate e rifinite con micro fili colorati. Fiori di loto, dragoni e motivi geometrici, sotto forma di toppe, attraversano i nobili materiali, che veicolano messaggi universali affermando
così l’identità. I tessuti in tweed usati per cappotti, parka ed abiti, si srotolano come coperte, mentre ricami metallizzati si raggruppano su un abito ed un top che ricordano le armature. La maglieria, con elaborati motivi jacquard, nobilita i voluminosi cardigan e i cappotti reversibili in stile kimono.

Gli accessori consentono infinite personalizzazioni e rispettano l’equilibrio della collezione, tra stile folk ed urbano. Intorno al collo si avvolgono sciarpe madras in cachemire, collane con fili di seta colorati e pendenti in metallo. Monete tridimensionali tintinnano sul collo e ai polsi, mentre corpetti patchwork di perline completano gli abiti da sera. Le borse sono pratiche e funzionali per affrontare un’avventura: la
classica borsa a tracolla, realizzata con tessuto jacquard, è arricchita da nastri, o ricamata nella versione
carpet bag. Il look è completato da calzature che sanciscono l’eccentrico stile nomade Himalayano: stivali bassi o col tacco, realizzati in suede e feltro, sono foderati con shearling e completati da nastri che avvolgono le caviglie.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail