Una nuvola delicata di organza, un’eleganza minimalista e dettagli a metà strada tra l’orientale e il baracco. È la primavera 2018 della collezione sposa di Vera Wang. La nuova linea è semplice, molto fine sensuale. Gli abiti, infatti, sono caratterizzati da trasparenze raffinate, alcuni spacchi profondi e scollature che nulla lasciano all’immaginazione. Ricorrono la ricerca all’asimmetria, i drappeggi, ma anche il pizzo Chantilly.

Molto modelli hanno maniche lunghe, in tulle, mentre le spalle sono spesso scoperte. Trionfa il lungo, che si alterna in gonne morbide, vaporose o che definiscono la silhouette avvolgendo i fianchi. Numerosi i richiami storici e soprattutto alla cultura giapponese, con abiti che spesso sembrano ricordare i più tradizionali kimoni.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Fashion news Leggi tutto