Ermenegildo Zegna sfilata primavera estate 2018, il giardino futuristico di Alessandro Sartori al Milano Moda Uomo

Il Milano Moda Uomo apre i battenti con la sfilata di Ermenegildo Zegna, il direttore creativo Alessandro Sartori ha portato in passerella la sfilata primavera estate 2018. La sfilata è andata in scena in un chiostro dell'Università Statale di Milano che, come per incanto, è stato trasformato in un giardino segreto, con un manto erboso in un bellissimo arancio tangerine ed un labirinto di specchi.

La sfilata primavera estate 2018 di Ermenegildo Zegna è un inno alla leggerezza, i capi sono leggerissimi e quasi impalpabili, pronti per essere infilati dentro una valigia, tutto è essenziale e magico. Per Sartori il guardaroba ideale per un giorno pesa 1 chilo, quello per un weekend intorno ai 2. I vestiti sono molto belli e freschi, abbiamo camicie e giacche ultra leggere fatte in pura seta lavata, pantaloni dal taglio jogging, blouson con maxi tasche che si indossano come un k-way e poi un trench, che si può piegare e arrotolare e resta sempre come appena uscito da un negozio.

La palette dei colori va dal beige al terra di Siena bruciata passando per tutte le nuance legate alla terra e ai colori naturali, queste tonalità vengono spezzate dai toni pastello che vanno a dare quel pizzico di preppy che sta sempre bene

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail