Marni collezione uomo primavera estate 2018: gli archetipi quotidiani e il simbolismo

Marniè uno dei protagonisti della settimana di Milano Moda Uomo, oggi pomeriggio ha presentato la nuova collezione primavera estate 2018 dedicata alla linea maschile, proponendo capi molto belli, particolari ed un po’ sulle righe che incarnano alla perfezione lo spirito della griffe. Dopo un inizio un po’ titubante Francesco Risso riesce a prendere le redini, spirituali e materiali, di Marni da Consuelo Castiglioni e ci propone una collezione bella e sfrontata, originale e adatta agli uomini che vogliono distinguersi ma senza essere eccessivi.

La sfilata Marni è colorata e piena di dettagli, abbiamo il piccolo veliero che è il fil rouge che collega un capo all’altro e che è presente sia come stampa che come toppa ricamata, ci sono i disegni che vanno a decorare magliette e camicie. Spazio anche alle righe, dalle più sobrie alle più estrose, capi fatti con patchwork di tessuti e poi capi in pelle basic con cuciture a contrasto che li rendono molto più trendy e ancora maglioncini, capi in jeans e stratificazioni di camicie e tessuti. Tra gli accessori più particolari abbiamo la cuffietta appesa al collo con un laccetto oversize e poi le cravatte easy e ampie e le borse in pelle rigida, proposte sia in tinta unita che con pattern.

E' il mondo del ragazzo ragazzo perbene, che si libera delle regole, consentendo che la casualità modelli quel che indossa. I suoi incontri con gli sconosciuti si trasformano in abiti, liberamente. Si veste come se stesse collezionando. E' un ragazzo è in viaggio, autostoppista di città, che ama giocare con diversi archetipi: il trench, la sahariana, i pantaloni da impiegato, l'abito, la giacca a vento. Elementi di quotidianità che si mescolano a quelli del simbolismo. Non mancano poi cenni giamaicani e echi degli anni '20. Gessati disallineati e cravatte sbilenche. Maglie rimpicciolite, incompiute. Pettorine per corse immaginarie in sneakers di tela e pantaloncini a righe.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail