Museo Salvatore Ferragamo a Firenze: tra dive anni '50 e scarpe iconiche

Museo Salvatore Ferragamo a Firenze

Per chi ama la moda, il Museo Salvatore Ferragamo a Firenze è come la Mecca per i musulmani: almeno una volta nella vita è da vedere dal vivo. In uno storico palazzo della splendida città toscana, infatti, sono ospitate delle collezioni di scarpe davvero eccezionali, che comprendono l'intera attività del fondatore del celebre brand italiano dal suo ritorno in Italia nel 1927 fino all'anno della sua morte, avvenuta nel 1960.

Le mostre che vanno in scena al Museo Salvatore Ferragamo ci dimostrano la bravura di un vero e proprio artista della calzatura, in una sorta di storia del Made in Italy applicato al mondo delle shoes: l'inventore della zeppa in sughero è stato il marchio preferito da tantissime dive come Marilyn Monroe, Greta Garbo, Audrey Hepburn, le cui scarpe sono in mostra presso le sale del museo.

Ogni anno la collezione dell'archivio storico del Museo Salvatore Ferragamo di Firenze viene impreziosita dai nuovi modelli che la famiglia presenta ogni stagione sulle passerelle più prestigiose, come sorta di continuum tra l'opera del grande fondatore e i suoi eredi, che hanno accolto nel migliore dei modi la sua eredità, facendoci sognare ad occhi aperti proprio come faceva Salvatore Ferragamo.

La sede del Museo Salvatore Ferragamo di Firenze è presso Palazzo Spini Feroni, in piazza Santa Trinità numero 5 (telefono 055 3562455/417/846). Il Museo è aperto dal mercoledì al lunedì dalle ore 10 alle ore 18, chiuso il martedì (oltre che nelle giornate del primo gennaio, primo maggio, 15 agosto, 25 dicembre). Durante il mese di agosto il museo osserva il seguente orario: dal lunedì al sabato dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 14 alle ore 18, chiuso la domenica.

Il biglietto di ingresso (il cui ricavato è destinato ogni anno a borse di studio per giovani shoes designer) è di 5 euro, gratis per i bambini sotto i 10 anni e gli over 65. All'interno del Museo c'è anche un bellissimo Bookshop!

Via | Museo Salvatore Ferragamo di Firenze

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail