Gucci celebra lo stile di David Bowie

David Bowie per Gucci

Il grande David Bowie, protagonista di una retrospettiva, sponsorizzata da Gucci, per celebrarne non solo il talento musicale, ma per la sua capacità di fare e dettare moda. L’appuntamento è al V&A-Victoria & Albert museum, dal 23 marzo al 18 luglio, dove saranno esposti più di 300 oggetti per ripercorrere la carriera e la storia dell’eclettico cantante. Ci saranno costumi di scena (alcuni realizzati proprio da lui), testi scritti a mano, fotografie ma anche opere d’arte.

David Bowie è una vera e propria icona, ora più che mai rilevante nella cultura moderna e popolare. Le sue innovazioni radicali in campo musicale, teatrale, della moda e dello stile ancora oggi riecheggiano nel settore del design e della cultura visiva e continuano a ispirare artisti e designer di tutto il mondo.

David Bowie per Gucci
David Bowie per Gucci
David Bowie per Gucci
David Bowie per Gucci

Ha dichiarato il diretto del museo Martin Roth. La raccolta in mostra, è stata selezionata da Victoria Broackes e Geoffrey Marsh e riserva davvero tante belle sorprese, tra cui il cappotto realizzato da Bowie e Alexander McQueen (apparso sulla cover di Earthling nel 1977), ma anche il vestito di Ziggy Stardust (1972) disegnato da Freddie Burretti e le creazioni di Kansai Yamamoto per la tournée Aladdin Sane (1973).

Bowie quindi non è solo un cantante e un musicista, è anche uno stilista, perché ha disegnato i suoi costumi lanciando delle mode e soprattutto ha plasmato la sua immagine, trasformandola in uno strumento accordato alle sue canzoni. Ecco chiarito come mai Gucci abbia deciso di prendere parte alla mostra. Frida Gianni ha dichiarato che considera quest’artista una vera fonte d’ispirazione.

Foto | Getty Images

Via | MMFashion e Vogue

  • shares
  • Mail