Milano Moda Donna settembre 2017: l'attitudine glossy di Alberto Guardiani

La collezione primavera estate 2018 di Alberto Guardiani prende spunto dagli anni ’90. Scopri l'anteprima su Fashionblog

alberto-guardiani_ss18_holly_gd38035n-nw00.jpg

La collezione primavera estate 2018 di Alberto Guardiani, presentata in occasione di Milano Moda Donna, prende spunto dagli anni ’90, quelli della seconda metà, che i millenials hanno riscoperto inventandoci un’estetica. Quegli anni, dal '94 al 2001 intrisi di cultura POP, attitudine glossy, dove la club culture si spostava dai magazzini occupati e diventava costume attraverso riviste come The Face e i-D.

In questo contesto Alberto Guardiani ha ricercato materiali e combinazioni colore che facessero percepire, come un’epifania, quegli anni a ritmo di acid house: paillettes, texture glitterate, camoscio e pelle fatti a rouches, dal sapore inequivocabilmente girly, ma comunque power, pelli laminate con texture Discoball, suede perlate iridescenti e pelli doppiate con rete, degne dei look più sporty di quell’epoca.

Tutto questo con le tinte di una serie TV di fine Millennio: si parte dai toni del lilla e si passa alle tonalità pastello del rosa, azzurro, e giallo, sempre però alternate a forti contrasti cromatici con le nuance intense del viola eggplant, per arrivare agli estremi: da un lato l’arancio juicy assolutamente non pastello, dall’altro l’argento che si accompagna al bianco e al nero in scarpe ipergrafiche e texturizzate.

Ne è un esempio HOLLY, il famoso tacco oversize in gomma, che quest’anno diventa un sabot, in morbido camoscio nero a contrato con il bianco ottico del plateau e si veste di paillettes glossy color eggplant (nel tacco) e aggiunge una fascia in tessuto in tinta con profili verde acido.

  • shares
  • Mail