Milano Moda Settembre 2017: le borse Valextra per la Primavera Estate 2018, le foto

Quest’anno Valextra celebra il suo 80esimo anniversario. A Milano ha presentato la nuova collezione Primavera Estate 2018 intitolata Toothpaste, un'unione tra l’esperienza storica di pelletteria di Valextra con la creatività della designer inglese Bethan Laura Wood. Scopri di più qui su Fashionblog.

Quest’anno Valextra celebra il suo 80esimo anniversario. A Milano ha presentato la nuova collezione Primavera Estate 2018 intitolata Toothpaste, un'unione tra l’esperienza storica di pelletteria di Valextra con la creatività della designer inglese Bethan Laura Wood.

Dalla collaborazione con Wood sono nate due borse che infondono nuova vita all’iconica Iside, una borsa che unisce ispirazione classica a stile moderno, e alla Passpartout, l’ultima arrivata in casa Valextra. C’è una duplice ispirazione dietro alla collezione Toothpaste: da una parte, Wood si è concentrata sulla lavorazione a Costa, un tratto distintivo di Valextra che accentua il ritmo architettonico delle borse, elemento essenziale dell’identità del marchio. Dall’altra ha esplorato i lavori dell’artista inglese Eduardo Paolozzi, le cui opere hanno ispirato la designer da un punto di vista concettuale. Wood ha creato un linguaggio sofisticato che traduce le strutture surreali create da Paolozzi, e le sue palette di colori saturi, elementi precursori del movimento Pop ispirati all’era industriale.

Il processo creativo attraversa una serie di diverse ispirazioni e riferimenti stilistici, che la designer incorpora alla perfezione nel suo progetto per Valextra: gli alfabeti curvilinei dei graphic designer Francesi M/M Paris, un tessuto fotografato durante un viaggio in Olanda, il logo delle Olimpiadi del Messico 1968, e la sua collezione Playtime tables. Questi diversi riferimenti estetici contribuiscono allo stile eclettico della collezione, in parallelo con i molteplici e diversi riferimenti culturali e artistici da sempre alla base di Valextra.

Per la collezione Toothpaste, Wood ha inventato un sistema modulare che ha usato per disegnare manici, fibbie e dettagli, applicati alle borse Iside e Passpartout. Per Wood, questi dettagli sono un’occasione giocosa per sperimentare il suo linguaggio modulare, offrendo tridimensionalità alle borse. Sebbene siano caratterizzate da un’estetica estremamente eclettica, con un cenno a forme industriali e movimenti artistici, questi manici scultorei risultano puri e grafici, un incontro perfetto tra l’universo estetico della designer e il rigore sofisticato di Valextra.

Wood ha creato 7 diversi manici e 4 fibbie per la Iside, oltre a 3 accessori per decorare le tasche della Passpartout. Gli oggetti sono caratterizzati da dettagli in bronzo e inserti in acetato colorato, una versione tridimensionale degli schizzi curvilinei di Wood. I manici rigidi della Iside formano un divertente percorso da un cardine all’altro, attraversando infinite possibilità di disegno.

La palette della collezione, basata su toni un po’ torbidi tipici degli anni 70, è ravvivata da bagliori di tonalità più vivaci, con pellami verde oliva o pergamena abbinati a fucsia, zafferano e acqua marina.

  • shares
  • Mail