Givenchy, il debutto di Clare Waight Keller con la sfilata primavera estate 2018 alla Paris Fashion Week

Givenchy presenta alla Paris Fashion Week la nuova collezione primavera estate 2018, una sfilata che è un po’ un nuovo punto di partenza, il primo dopo 12 lunghissimi e fortunati anni con Riccardo Tisci. L’eredità lasciata da Tisci è pesantissima e di questo ne siamo tutti consapevoli, in primis il nuovo direttore artistico Clare Waight Keller che ha fatto il suo debutto con passi soft ma ben bilanciati.

Nella splendida cornice del Palazzo di Giustizia di Parigi, Givenchy va in scena con una collezione briosa ma abbastanza sobria che si rifà all’estetica originale del brand. Clare Waight Keller cammina su una strada tracciata e sicura, non si lascia andare a slanci creativi ma propone una collezione in linea con i codici Givenchy. Ci sono le linee femminili e sexy, le decorazioni ed i colori, mancano l’audacia e la sfrontatezza a cui eravamo abituati.

Clare Waight Keller ha dichiarato:

“La seduzione è ciò che non si vede, è immaginare. In questa epoca voyeuristica la seduzione si manifesta con l’intrigo e il desiderio dell’incognito. Credo che questa collezione esprima il mio punto di vista sullo stare insieme, una simbiosi che è anche un’interazione umana. La moda è uno strumento di auto-metamorfosi è qualcosa in grado di trasformarti in una nuova attitudine, per un nuovo inizio”.

Clare Waight Keller

Eleganza
8

Originalità
7.5

Tavolozza di Colori
7

Sensualità
8

Vestibilità e taglio
7

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail