Louis Vuitton Masters Jeff Koons: la seconda collezione di borse ed accessori

Louis Vuitton presenta la nuova collezione Masters realizzata in collaborazione con Jeff Koons. Guarda il video su Fashionblog

Il 27 ottobre 2017, Louis Vuitton svelerà la seconda collezione di borse e accessori disegnate in collaborazione con l’artista di arte contemporanea conosciuto in tutto il mondo Jeff Koons. Riconosciuto come uno dei più influenti artisti viventi e basata sulla serie di dipinti “Masters” dell’artista, questo secondo capitolo include: Ragazza distesa di Francois Boucher, Terra deliziosa di Paul Gauguin; Colazione sull’erba di Edouard Manet, Ninfee di Claude Monet, Il trionfo di Pan di Nicolas Poussin (esclusivo per la Maison Louis Vuitton Vendome) e Antica Roma di J.m.W. Turner.

Questa nuova collezione di dipinti si collega alle connessione di Koons con ciascuno degli artisti. “Sono parte del mio DNA. Quando qualcuno cammina per la strada con questa borsa o si siede ad un bar con questa borsa, sta comunicando amore per l’umanismo”, afferma Koons riferendosi alla Neverfull di Manet.

Come con il primo capitolo della collezione Masters, Koons ha riconfigurato il celebre motivo Monogram di Louis Vuitton con le sue iniziali. Ciò rappresenta un cambio di rotta radicale per la Maison, che in precedenza, non ha mai concesso di modificare il suo iconico pattern. Così come i dipinti di “Gazing ball” inscrivono Jeff Koons nella storia dell’arte, questa collaborazione inscrive l’artista all’interno del patrimonio di Louis Vuitton, mostrando il potere dell’arte di coniugare il presente con la storia culturale condivisa. Gli elementi di questo nuovo Monogram sono stati realizzati da Louis Vuitton in metallo e posizionati nella parte esterna della borsa, così come la firma Jeff Koons.

Ogni borsa è caratterizzata da un charm a forma di coniglio gonfiabile, uno dei motivi costanti del lavoro di Koons attraverso i suoi 40 anni di carriera, mentre sono presenti all’interno della borsa una biografia ed un ritratto del Maestro dell’opera a cui si riferisce. Negli ultimi anni, Louis Vuitton ha affermato il suo impegno con il mondo dell’arte attraverso una serie di collaborazioni di altissimo livello con gli artisti più influenti dei nostri tempi: Stephen Sprouse, Takashi Murakami, Richard Prince, Yayoi Kusama, Cindy Sherman, James Turrell, Olafur Eliasson e Daniel Buren hanno lavorato con Louis Vuitton su opere d’arte commissionate, sviluppo di nuovi prodotti e l’allestimento di sfilate, amplificando il ruolo della Maison come mecenate e curatore nella creazione di nuovi modi di far vivere l’arte al pubblico.

La relazione tra Louis Vuitton e l’arte ha avuto il suo culmine nel 2014 con l’apertura della Fondation Louis Vuitton a Parigi, un peculiare museo d’arte disegnato da Frank Gehry. La seconda serie della Collezione Masters di Jeff Koons si fonda su questa concetto radicato, di esplorare l’intersezione tra moda e arte.

  • shares
  • Mail