Vera Wang incanta la New York Fashion Week 2013 con la sua collezione


Vera Wang è tra le designer di abiti da sposa più apprezzati al mondo, soprattutto tra le vip. È un attimo pensare a questo brand e vedere Carrie sulle scale della chiesa in una nuvola bianca. Vera Wang però non è solo questo, è anche una stilista sensibile che sa vestire (nel vero senso della parola) le donne e la sfilata di ieri alla New York Fashion Week 2013 ha dimostrato le sue due doti di psicologa e di creativa.

Quali sono state le caratteristiche di questa collezione autunno inverno 2013 2014? Sicuramente l’intenzione di Vera Wang di esplorare le vecchie tecniche di sartoria, abbinate però a uno stile contemporaneo e sempre nuovo, che sa guardare al domani. È possibile quindi ammirare abiti giocati sul bianco e nero, ma anche stampe floreali, pizzi, paillettes e ricami.




Molto bello l’abito kimono per il taglio e per la fantasia. La stoffa sembra quasi dipinta a mano. Si nota quasi in tutta la collezione l’influenza giapponese, che alleggerisce le forme. Il taglio dominante è a uovo (ovvero più tondo nella zona fianchi) e ricorda lo stile di Cristóbal Balenciaga. È stato impossibile non notare le stratificazioni, in contrasto, le stole in pelliccia sopra minidress apparentemente minimal, ma molto costruiti.

Promosso anche l’uso degli accessori. Vera Wang fa un uso sapiente dei guanti lunghi, che non diventano solo un elemento di stile e fanno parte proprio dell’abito, quasi fossero delle maniche staccate. In alcuni momenti, quasi non si nota che il guanto non fa parte del vestito. La ricercatezza di Vera Wang ancora una volta è emersa in modo prepotente, confermando questa stilista regina delle passerelle di New York.



Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail