Burberry lancia la campagna per il capodanno cinese e i social la bocciano

I social network sono quasi sempre sinonimo di critica e polemica e anche la nuova campagna di Burberry è triturata da inutili commenti cattivi.

Le polemiche sembrano essere il pane quotidiano delle case di moda, ultimamente. Questa volta nell’occhio del ciclone è finita Burberry, che ha deciso di lanciare una campagna pubblicitaria per rendere omaggio alla Cina, in stile british, in occasione del Capodanno, che si svolgerà il prossimo 5 febbraio. Sono stati chiamati le attrici Zhao Wei e Zhou Dongyu e il fotografo Ethan James Green.

Nella campagna si celebra le tradizioni di famiglia, lo stare insieme durante le feste, mescolando il rispetto per la cultura cinese a quella inglese. Concordi anche le attrici che hanno commentato:

«La campagna si basa sul concetto di ricongiungimento familiare per la festa più importante dell'anno e rappresenta il senso di appartenenza, ma in modo molto fresco. Un ritratto di famiglia è un concetto molto semplice, ma il senso cerimoniale dietro contiene molto di più. Per me, essere in grado di andare a casa una volta all'anno per trascorrere del tempo con la mia famiglia è qualcosa di veramente importante e non lo cambierei per niente al mondo».

Eppure la campagna non è piaciuta. Il #BurberryChineseNewYear su Weibo è stato ricercato da più di 500 mila volte e i commenti non sono per nulla lusinghieri.

"Il ritratto della nuova famiglia Adams cinese"; "Sembra un gruppo di persone che pianificano l'omicidio della nonna ultra ricca per poi litigarsi l'eredità"; "Famiglia infelice, Burberry infelice. Nessuno sembra normale"; "Un ritratto di famiglia veramente creepy, sembra un film dell'orrore!".


  • shares
  • Mail