Chanel Cruise 2020, la prima sfilata di Virginie Viard

È partito il treno di Virginie Viard, al comando di Chanel dopo la morte dello stilista Karl Lagerfeld.

Un debutto in pieno stile per Virginie Viard, che ha dovuto raccogliere l’eredità lasciata da Karl Lagerfeld e dimostrare di poter guidare una delle maison storiche della moda europea. E così la cruise 2020 non è solo un omaggio al passato ma anche il biglietto di sola andata per il futuro di questa creativa che ha vissuto all’ombra del Kaiser, per quasi 30 anni.

È proprio il tema del viaggio e della partenza che hanno ispirato la nuova collezione: il fashion show è ambientato in una stazione ferroviaria, con 65 panchine su cui sedevano le 650 persone, divise in due sfilate, alle 9 e alle 12. Hanno sfilato 79 outfit, tutti inediti. I codici stilistici di Chanel non sono cambiati, giustamente, ma c’è stata una vera e propria evoluzione, molto più moderna (un esempio sono i leggings con il logo e i tailleur con pantaloni palazzo molti ampi). E, poi, la vera partenza, è proprio quella della Viard.

Tantissimi gli omaggi a Karl Lagerfeld, che è stato un maestro per Virginia, ma anche colui che ha creduto nel suo talento. Ovviamente non sono mancate le ospiti illustri, quelle che hanno fatto parte della vita di Lagerfeld non solo come indossatrici, muse o testimonial, ma come amiche, da Ali McGraw a Claudia Schiffer, da Naomi Campbell, oggi testimonial della nuova versione dell'orologio J12, a Vanessa Paradis e sua figlia Lily-Rose Depp. Bellissima Keira Knightley, arrivata con il marito e un pancione che ha sorpreso tutti, e Jean-Paul Goude, acui Chanel dedicherà una mostra a novembre.

Foto | Chanel su Facebook

  • shares
  • Mail