H & M, svolta local: la prima collezione dedicata a Berlino

H&M ha deciso di produrre collezioni personalizzate in base ai punti vendita: la prima è stata a Berlino.

Dopo l’annuncio della collaborazione Giambattista Valli, H&M mette a segno un altro interessante colpo. Ha elaborato la prima collezione pensata solo per una città, mettendo così al centro le comunità ‘locali’. Ogni città dunque avrà una sua linea, per soddisfare i gusti e le culture urbane locali.

Il primo esempio è stata la linea per Berlino e i suoi abitanti, disponibile esclusivamente negli otto store del retailer svedese nella capitale tedesca. La limited collection è stata sviluppata dal H&M Germania e dall’H&M Group’s Laboratory, il dipartimento dedicato alle innovazioni, il cui obiettivo è esplorare nuovi modelli di business.

La collezione è stata disegnata studiando i dati di vendita e i trend in vendita nella capitale tedesca. Heléne Riihonen, business developer dell’H&M Group’s Laboratory, ha dichiarato alla Stampa Tedesca:

“Con questa collezione mettiamo il consumatore al centro dell’attenzione e creiamo una collezione particolarmente locale e quindi particolarmente rilevante, appositamente adattata ai desideri e alle esigenze delle donne di Berlino”.

L’azienda produce così localmente (la collezione è arrivata negli store in 3 settimane) e permette il taglio di molti costi (trasporti, stoccaggi e sovraproduzioni non richieste) ma anche vendite molto più sicure. Questa strada sarà intrapresa anche da altri brand: Nike ha detto di voler utilizzare i big data per adeguare la propria offerta negli store delle diverse città.

  • shares
  • Mail