Pitti Uomo giugno 2019: le migliori collezioni primavera-estate 2020

Pioggia di collezioni. Pioggia di novità. Pitti Uomo torna a catalizzare l'attenzione del mondo della moda con una vastissima gamma di offerte e proposte per l'uomo di oggi e, naturalmente, di domani.

Giugno che va, giugno che viene e naturalmente questo, per noi appassionati di moda, significa soprattutto una cosa sola: Pitti uomo. Un appuntamento internazionale che due volte l’anno richiama a Firenze un pubblico vasto, curiosissimo, pronto a lanciare e cogliere sempre nuove, avventurose sfide. Anche in questa estate targata 2019 la voglia di capire e vedere è davvero tanta, così lanciamoci subito, senza troppi lunghi preamboli, senza troppi futili indugi, alla scoperta delle ultime tendenze, di quei marchi di punta che, nella celebre e celebrata città del giglio, già si preparano a sedurre la fashion scene con le loro nuove collezioni per la primavera-estate 2020.

K-Way®

Un brand amatissimo che a Firenze presenta due capi assolutamente degni di nota: la giacca con colletto ed apertura frontale e puller in metallo personalizzato, realizzata in poliestere traspirante (sia anti-stropiccio che antivento) ed il bomber corto in cotone e nylon sempre antivento, idrorepellente e anche in questo caso assolutamente traspirante. Si può forse chiedere di più?

HEVŌ

Per Hevo la scelta dei tessuti, si sa, è sempre fondamentale. Così anche in questa nuova collezione per la primavera-estate 2020 l’attenzione al tipo di materiale è altissimo, mentre per i colori si punta a tinte discrete, irresistibilmente minimaliste. Non c’è dubbio tutto molto cool.

Sealup

Rain and Sea, i due poli che dominano il mondo di Sealup. Un mondo degnamente rappresentato dal blouson Heritage in twill di cotone tri-strato, abbinato ad una membrana idrorepellente e antivento, e da altri due importanti capi come il Maestrale, un peacoat in drill di cotone (sempre idrorepellente) ed il Ghibli, un duffle coat corto in doppio jersey gommato.

U.S. POLO ASSN.

Il look sportivo, ispirato da sempre al gioco del polo, di U.S. POLO ASSN. porta a Pitti Uomo 96 non solo note briose di colore ma anche tessuti e dettagli ricercati per un uomo che ama sempre e comunque un casual raffinato ed una comodità curatissima. In breve, con U.S. POLO ASSN. avrete garantiti look casual ma di classe.

Save The Duck

Un marchio all’avanguardia, pronto a portare avanti il suo credo animal-friendly, le sue convinzioni ecologiche, il suo stile in perenne evoluzione che per la primavera-estate 2020 porta sotto i potenti riflettori di Pitti capi come il Circular Economy Jacket interamente realizzato in materiale riciclato. Collezioni le loro dove il cool, la tecnologia ed il rispetto per l’ambiente trovano una simbiosi davvero perfetta.

MWM

Di scena qui Firenze con MWM una moda che fonde abilmente lo streetwear occidentale con quello orientale. Uno stile particolare voluto e pensato per una generazione giovane, dinamica e soprattutto creativa.

Pence 1979, la Planet Funk capsule collection


14 giugno 2019

Un sodalizio che affascina. Un incontro questo tra il marchio Pence 1979 ed il gruppo Planet Funk che senza ombra di dubbio funziona alla grande. Del resto quando moda e musica si intrecciano così bene, i risultati saltano subito all’occhio. Sono subito evidenti. Una capsule collection dallo stile giovane e sportivo, sigillata da un’etichetta in gomma fotoluminescente che ne evidenzia ancor di più l’anima poco convenzionale, l’indole tutta avventurosa.

Barts

Per l’estate 2020, Barts è pronto a regalarci un’estate da sogno. A Pitti uomo, il brand porta in scena (o meglio ancora in spiaggia) una moda mare innovativa dove le tinte e le nuance dell’Avana si sposano con le suggestive atmosfere dell’isola di Bali. Così eccovi il prorompere dinanzi ai nostri occhi di incantati fiori estivi, disegni animalier, tessuti lucidi e scintillanti. Grazie a Barts l’estate per lui e lei, grazie al cielo non si fanno distinzioni, diventa irresistibilmente glam e spigliata, briosa e chic al punto giusto.


Salvatore Ferragamo


.
Uno dei grandi nomi del Made in Italy come l'intramontabile Salvatore Ferragamo ha scelto di sfilare proprio a Firenze e proprio in uno dei luoghi simbolo della città del giglio: Piazza della Signoria. Una cornice antica per una moda squisitamente moderna, ma ancora una volta agganciata alla tradizione, a quelle note (sapientissime) dove eleganza e stile risuonano ancora argentine.
(gp)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail